Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

14 aprile 2016

Inviare Navi spaziali ad Alpha Centauri ?

Stephen Hawking vuole inviare Navi spaziali ad Alpha Centauri con il laser
13 Aprile 2016 | Scritto da: Anthony Joseph
2 6 1155
Il fisico Stephen Hawking, insieme con il miliardario Yuri Milner stanno proponendo un nuovo metodo di viaggiare nello spazio che prevede l'invio di astronavi ad altri sistemi stellari mediante laser. Lo hanno chiamato il programma di ricerca 100.000.000 $ Breakthrough Starship.

 Stephen Hawking wants to accelerate nano spacecrafts to other star systems in the universe.
Stephen Hawking vuole lanciare nano-astronavi dirette ad altri sistemi stellari nell'universo.


"Oggi, ci impegniamo in questo grande prossimo salto  nel cosmo", ha detto Hawking in un comunicato martedì scorso. "Perché siamo esseri umani, e la nostra natura è quello di volare."

Quindi ... laser? Come funziona?

Piccolissime nano-navicelle in scala di pochi grammi sarebbero lanciate nello spazio e quindi spinte a circa il 20% della velocità della luce (100 milioni miglia all'ora) con potenti sistemi a fascio di luce laser montati a terra sulla Terra e vele.

Uno dei sistemi stellari che Hawking ha suggerito per questa proposta è stata Alpha Centauri, che è il sistema stellare più vicino a noi a parte il nostro Sole

È stato osservato che con questa nuova traspirazione configurazione, viaggiare nello spazio fino a questo sistema stellare potrebbe richiedere 20 anni, piuttosto che decine di migliaia di anni, come faremmo con i nostri più potenti razzi di propulsione  in servizio oggi.

Dato che le navicelle sono così piccole, sarebbe facile costruirne molte, invece di una sola. Come risultato, saremmo effettivamente in grado di trasferire queste piccole navicelle spaziali a più sistemi in tutto l'universo, ed allargare i nostri passi ben oltre la nostra Via Lattea per ottenere una migliore comprensione di ciò che è intorno a noi.

Se questo progetto avesse successo, sarebbe la prima volta per il genere umano di riuscire ad inviare qualsiasi tipo di veicolo spaziale al di fuori della nostra galassia.


Eventuali veicoli spaziali inviati dalla nostra galassia potrebbero anche studiare pianeti di altri- mondi per aiutarci a trovare la risposta alla domanda universale: siamo soli là fuori?

Fonte: CNN

Circa l'autore
Anthony Joseph
Affascinato dalle scoperte scientifiche e dai media, Anthony ha trovato la sua strada qui a LabRoots, dove sarebbe in grado di dilettarsi con entrambi. Anthony è un drogato di tecnologia che ha una vasta esperienza nei sistemi informatici e meccanica automobilistica, come suoni opposti a quelli.

Nessun commento: