Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

19 giugno 2016

4,3 milioni di euro per un nuovo polo scolastico a Capranica- Tuscia felix

A Capranica. Ospiterà la secondaria di primo grado e un plesso della secondaria di secondo grado

Capranica – Il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ed il sottosegretario Davide Faraone, il 5 maggio, hanno annunciato la pubblicazione del bando per il concorso di idee #Scuole Innovative che si chiuderà il prossimo 30 agosto.

Il bando è scaricabile sul sito scuoleinnovative.it dal quale è già disponibile visionare la mappa completa delle aree su cui sorgeranno le scuole del futuro.

Tra le istanze inoltrate al ministero ne sono state selezionate 52 su tutto il territorio nazionale attraverso una procedura selettiva. 5 di queste saranno realizzate nel Lazio, una delle quali a Capranica.

Il bando lanciato è una gara internazionale. Possono partecipare al concorso di idee ingegneri, architetti, singoli o associati, le società di ingegneria e le società professionali chiamati a progettare edifici scolastici sicuri e sostenibili, con una diversa concezione dello spazio e aperti al territorio.

Dei “civic center”, li ha definiti il ministro Giannini, dove la scuola diventa un riferimento per la comunità.

“Grazie a questo bando doteremo il Paese di 52 nuove scuole, all’avanguardia, sostenibili, a misura di studente. 
I progettisti dovranno immaginare istituti dotati di spazi didattici innovativi, ad alta prestazione energetica, con aree verdi fruibili. Scuole belle, attrattive che favoriscano l’apprendimento e l’apertura all’esterno, che diventino punti di riferimento per il territorio. 
Il cambiamento culturale che abbiamo immaginato con la Buona Scuola passa anche da qui, dal ripensamento degli spazi educativi per una scuola più accogliente, da vivere sempre, anche in orario extra scolastico”, ha dichiarato durante la presentazione del progetto il ministro Stefania Giannini.

L’istanza del comune di Capranica è stata presentata, nell’ambito del bando emanato ad ottobre 2015 dal Miur e prevede la realizzazione di un nuovo polo scolastico che ospiterà la scuola secondaria di primo grado e un plesso di scuola secondaria di secondo grado (istituto professionale).

La struttura dovrà essere realizzata con sistemi costruttivi eco-compatibili e idonei a garantire un contenimento dei consumi energetici.

L’iniziativa si inserisce nella particolare attenzione in atto per gli edifici scolastici della città di Capranica, da parte dell’amministrazione comunale, infatti non appena termineranno le attività didattiche, inizieranno i lavori per la messa in sicurezza della scuola elementare per 1.200.000 euro.

Nelle richieste del bando è previsto che nella scuola ci siano anche:
– 10 Laboratori di cui 4 per la scuola secondaria di primo grado e 6 per la secondaria di secondo grado
– 1 Biblioteca Interculturale e Multimediale
– 1 Mensa
– 1 Palestra
– 1 Aula Magna

Nei mesi scorsi, il comune di Capranica ha svolto un intenso lavoro di approfondimento con gli organi ministeriali, fino a giungere alla definizione del “concept” che si ispira alla scuola-tipo elaborata dall’architetto Renzo Piano e dal pedagogista Franco Lorenzoni, oltre alle scuole degli architetti olandesi, Aldo Van Eyck ed Herman Hertzberger. Tutti i dettagli quantitativi sono disponibili sul sito scuoleinnovative.it/scuola/comune-di-capranica.

Il complesso scolastico, finanziato con 4,3 milioni di euro dal Miur, sarà innovativo da un punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica, sono state ipotizzate strutture portanti in legno, e spazi che favoriscano l’apprendimento e l’apertura al territorio.
Ospiterà la secondaria di primo grado e un plesso della secondaria di secondo grado

Il sindaco di Capranica, Angelo Cappelli ha voluto sottolineare l’importanza della scuola e del progetto.

“C’è bisogno di cultura, di riaffermare il primato del pensiero, della riflessione, dell’educazione – spiega Cappelli -. E lo sviluppo della cultura, inevitabilmente, passa da una scuola sicura, attenta ai cambiamenti della società e alle esigenze di studenti ed insegnanti. Il ruolo della scuola è centrale per la crescita sociale degli individui e come presidio di vita democratica e civile, oggi Capranica con questo progetto ha fatto un passo avanti verso il futuro”.

Nessun commento: