Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

16 novembre 2015

Dichiarazione del presidente Obama sugli attacchi di Parigi

 LA CASA BIANCA 

14 novembre 2015,    ore 03:14
Buonasera a tutti.
Voglio solo fare alcune brevi osservazioni sugli attacchi  di stasera in tutta Parigi. Ancora una volta, abbiamo visto un tentativo scandaloso di terrorizzare civili innocenti. Questo è un attacco non solo a Parigi, è un attacco non solo contro il popolo di Francia, ma questo è un attacco contro tutta l'umanità e i valori universali che condividiamo.

Noi siamo preparati e pronti a fornire tutta l'assistenza che il governo e il popolo di Francia devono avere per reagire. La Francia è il nostro alleato più antico. Il popolo francese ha resistito spalla a spalla nel tempo con gli Stati Uniti e ora ci siamo di nuovo. E noi vogliamo essere molto chiari sul fatto che ci troviamo insieme a loro nella lotta contro il terrorismo e l'estremismo.

Parigi stessa rappresenta i valori immortali del progresso umano. Coloro che pensano che costoro possono terrorizzare la popolazione della Francia o far dimenticare i valori che possiedono, che possediamo, sbagliano. Il popolo americano trae la propria forza dall'impegno del popolo francese per la vita, la libertà, la ricerca della felicità. Ci viene ricordato in questo momento di tragedia che i legami di liberté égalité e fraternité sono valori non solo che sono radicati profondamente nel popolo francese, ma sono valori che condividiamo. E questi valori li abbiamo ben saldi, ben oltre qualsiasi atto di terrorismo, oltre la visione di odio di coloro che hanno perpetrato i crimini di questa sera.

Abbiamo intenzione di fare tutto il necessario per lavorare con i francesi e con le nazioni di tutto il mondo per portare questi terroristi alla giustizia, e di distruggere tutte le reti terroristiche che vanno contro la nostra gente.

Noi non sappiamo ancora tutti i dettagli di quanto è successo. Siamo stati in contatto con i funzionari francesi per comunicare le nostre più sentite condoglianze alle famiglie di coloro che sono stati uccisi, per offrire le nostre preghiere e i nostri pensieri a coloro che sono stati feriti. Abbiamo offerto loro il nostro pieno sostegno.  Gli avvenimenti sono ancora in corso. Ho scelto di non chiamare il presidente Hollande in questo momento, perché  mi aspetto che lui sia molto occupato in questo momento. Io in realtà, per coincidenza, stavo parlando con lui appena ieri in preparazione della riunione del G20. Ma sono certo che sarò in comunicazione diretta con lui nei prossimi giorni, e ci andremo coordinando in ogni modo che ritengano utile nella ricerca dei responsabili di ciò che è successo.

Si tratta di una situazione straziante. E ovviamente noi qui negli Stati Uniti, sappiamo cosa vuol dire. Siamo passati attraverso questo tipo di episodi noi stessi. E ogni volta che questi tipi di attacchi sono avvenuti, siamo sempre stati in grado di contare sul fatto che il popolo francese era solidale con noi. Sono stati uno straordinario partner nell'antiterrorismo, e abbiamo intenzione di essere lì con loro nello stesso modo.

Sono sicuro che nei prossimi giorni riusciremo a capire di più su quello che è successo, emi assicurerò che  le mie squadre siamo in comunicazione con la stampa per fornire informazioni accurate. Non voglio speculare a questo punto su chi si sia reso responsabile di questo. Sembra che ci possono ancora essere attività pericolose in corso  che stanno avvenendo mentre parliamo. E così fino a che non sapremo dai funzionari francesi che la situazione è sotto controllo, e avremo ulteriori informazioni su di esso, io non voglio fare ipotesi.

Grazie mille.

Presidente Barack Obama

Nessun commento: