Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

12 agosto 2015

Gli ispettori riconoscono l'abuso sessuale come 'un rischio sempre presente' per le donne a Yarl's Wood (UK)



Bisogna chiudere Yarl's Wood! Abolire il rimpatrio rapido! Smettere la detenzione per immigrazione per tutti!

Invito all'azione MFJ per le  settimane fino al dibattito parlamentare del 10 settembre - parlamentari devono agire, Yarl's Wood deve essere chiusa, la detenzione deve finire.


In un rapporto di condanna pubblicato oggi gli Ispettori del carcere confermano ciò che generazioni di donne immigrate e richiedenti asilo detenuti nel centro di detenzione di Yarl's Wood sanno essere vero: che l'abuso sessuale è una parte inevitabile del sistema. Parlando di "comportamenti sessualmente inadeguati tra il personale e detenuti", il rapporto ammette che, "La vulnerabilità delle donne detenute, il carattere chiuso dell'istituto e lo squilibrio di potere tra il personale e i detenuti ha reso le singole istanze una forma di rischio sempre presente."

Inoltre, afferma il rapporto all'articolo 35, le valutazioni sulle vittime della tortura sono 'superficiali', che 99 donne in stato di gravidanza sono state arrestate nel 2014, che la fornitura di farmaci è 'caotica' e, anche se il 54% delle donne descrivono di essere depresse e con tendenze suicide, non c'è nessun servizio di consulenza.

Le donne a Yarl's Wood hanno sperimentato, e resistito, a tutte le forme di oppressione che le donne soffrono in tutto il mondo a causa del loro sesso: il matrimonio forzato, la minaccia di omicidio d'onore', stupri e abusi sessuali, la tratta a fini di prostituzione, mutilazioni genitali femminili, persecuzione come lesbiche o bisessuali, ecc Venendo a cercare sicurezza in Gran Bretagna si trovano ad affrontare una seconda persecuzione e la tortura come vittime  e capri espiatori politicamente motivati del razzismo sugli immigrati. La loro continua lotta rende Yarl's Wood il campo di battaglia centrale per i diritti delle donne e dei migranti in Gran Bretagna.

Quella lotta da parte delle donne di Yarl's Wood per affermare la loro dignità e la domanda di libertà, per la giustizia e il rispetto, e il crescente movimento nazionale per chiudere  Yarl's Wood erano in mostra alla magnifica manifestazione Sabato scorso, organizzata dal Movimento per la Giustizia. Vicino ai 1000 manifestanti uniti con le donne lungo le finestre come le grida e canti per la libertà da dentro e fuori. E 'questa lotta in continua crescita che ha reso possibile la gran quantità di denunce del regime di Yarl's Wood.

La risposta appena adeguata alla relazione di oggi è che Yarl's Wood deve essere chiusa.

Questa relazione segue di un giorno un altro colpo all'autorità del Ministero degli Interni. In una ulteriore sconfitta del governo in tribunale, al il Ministero dell'Interno è stato detto che le decisioni di ricorso sulle Detained Fast Track (DFT) deve essere 'messo da parte'. DFT - il sistema che ha isolato migliaia di richiedenti asilo in stato di detenzione è destinato a fallire - è stata riconosciuta come illegittima dal giudice quattro volte nel corso dell'ultimo anno e il governo è stato costretto a sospendere l'intero sistema. Ora le decisioni passate e le eventuali deportazioni programmate che ne derivano sono stati dichiarati nulli.

La rapida crescita degli immigrati in detenzione negli ultimi dieci anni ha reso il sistema più odiato e più esplosivo. Il crescente movimento dentro e fuori i centri di detenzione ha evidenziato il cinismo e l'ipocrisia di governi successivi e reso sempre più difficile da difendere questo sistema razzista.Tale disumanità si rifletteva nelle conclusioni e nelle proposte della inchiesta parlamentare sulla detenzione pubblicato nel marzo - che sarà discusso e votato dalla Camera dei Comuni il 10 settembre e il Movimento per la Giustizia sta organizzando manifestazioni e audizioni pubbliche nel periodo precedente il dibattito. e il giorno stesso.

"Queste vittorie possono essere l'inizio della fine della detenzione per gli immigrati. Il Movimento per la Giustizia sta raddoppiando gli sforzi per assicurare la sua rapida scomparsa. Si stanno organizzando varie azioni per amplificare le voci dei detenuti in modo che non possano essere ignorati. L'unico modo per porre fine all'abuso, all'abbandono e alla rabbia della detenzione deve essere smettere ladetenzione ". Antonia Luminoso, MFJ

2 commenti:

AMg ha detto...

Per visitare il sito ufficiale di Yarl's Wood
http://www.yarlswood.co.uk/

Tuttavia le notizie più recenti risalgono al 2012

AMg ha detto...

Potete leggere cosa scrive il Telegraph

http://www.telegraph.co.uk/women/womens-life/11796818/Prisons-Yarls-Wood-detention-centre-is-a-place-of-national-concern.html