Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

13 agosto 2015

Ancora sulla situazione di Yarl's Wood - Un articolo del Telegraph di ieri

Il "Cane da guardia del carcere": il centro di detenzione di Yarl's Wood e 'un luogo di interesse nazionale'

Un rapporto dell'ispettorato delle carceri ha rilevato che il centro di detenzione di Yarl's Wood ha ignorato pesantemente le linee guida del Governo per la detenzione di donne in gravidanza e per le vittime di tortura.

Il Centro di detenzione di Yarl's Wood  è stato definito un 'luogo di interesse nazionale' dall'ispettore capo delle prigioni.
In un rapporto di condanna, l'Ispettorato di Sua Maestà sulle Prigioni (HMIP) ha trovato che il centro era assolutamente 'deteriorato' dall'ultima visita, e che troppe donne venivano detenute in modo inappropriato.
Il "cane da guardia delle carceri" ha trovato che 99 donne in gravidanza sono state arrestate nel 2014, proprio contro la politica del Ministero degli Interni per cui questo dovrebbe avvenire solo in circostanze del tutto eccezionali.

• All'interno è il peggiore centro di detenzione del Regno Unito:
'Dieci settimane di inferno per la fuga da un matrimonio forzato'
Ha inoltre scoperto che le vittime di tortura e le donne con problemi di salute mentale sono ancora detenuti contro le indicazioni guida del governo, e che l'autolesionismo è aumentato in modo significativo.

Più della metà delle donne intervistate ha detto di sentirsi depressa o con pulsioni suicide ricorrenti, e ci sono stati 73 episodi di autolesionismo in un periodo di sei mesi.
Quasi la metà delle donne intervistate ha dichiarato di sentirsi insicura nel centro.
La relazione ha anche riscontrato che i livelli del personale erano insufficienti, non c'erano abbastanza custodi carcerarie donne, rispetto ai detenuti donne, tali da soddisfare le esigenze di una popolazione in gran parte femminile. Meno della metà del personale in ruoli di contatto con le detenute è costituita da donne.
HMIP ha scoperto che le guardie di sesso maschile avevano ancora i compiti di osservazione per le donne aspiranti suicide, e sorvegliavano le stanze delle donne.

Nick Hardwick, l'ispettore capo delle prigioni, ha detto: "Si ha a che fare con i dettagli intimi della vita personale delle persone, con le loro funzioni corporee e tutte cose di  questo genere, e se non si dispone di sufficiente personale dello stesso sesso,  questo è destinato ad essere vissuto come una invasione del privato.
"Penso che [guardie maschili che fanno la ronda] crei ansia. Ed è solo una presa di coscienza, credo - poiché qualsiasi detenzione o esperienza carceraria crea per natura una sorta di familiarità- verso la comprensione della percezionedi come una donna possa sentirsi in una situazione del genere".
Il Refugee Council ha detto di essere allarmato per i risultati del rapporto - in particolare del fatto che  l'assistenza sanitaria e i servizi di consulenza erano inadeguati, e gli infermieri effettuavano selezioni per motivi di salute.
Il suo amministratore delegato Maurizio Wren ha detto:
"Il fatto che le persone in fuga da guerre e persecuzioni vengano rinchiuse a tempo indeterminato in un paese civile è un affronto ai valori della libertà e della compassione che orgogliosamente consideriamo i cardini della nostra democrazia.

"Se il governo vuole dimostrare che vuole esercitare sul serio la giustizia e proteggere le persone più vulnerabili, i ministri devono urgentemente riconoscere che la politica della Gran Bretagna di collocare arbitrariamente persone dietro le sbarre come soluzione politica, è del tutto ingiusta, estremamente costosa e del tutto insostenibile.

"E 'giunto il momento che Yarl's Wood e posti simili vengano chiusi. Cercare asilo è un diritto umano, non è un crimine ".

http://www.telegraph.co.uk/women/womens-life/11308434/Yarls-Wood-Inside-Britains-worst-immigration-removal-centre-at-Christmas.html
http://www.telegraph.co.uk/women/womens-politics/11446389/Yarls-Wood-immigration-detention-centre-needs-to-ditch-male-guards.html

Natasha Walter, direttore di Donne per le donne rifugiate, è d'accordo che donne vulnerabili non dovrebbero essere detenute quando sono in cerca di asilo:
"Donne per le donne rifugiate ritiene che le donne che cercano rifugio nel Regno Unito non dovrebbero essere detenute. I loro casi possono essere ascoltati in modo più efficace, più economico e con meno traumi alle donne coinvolte mentre le donne vivono nella comunità.
"Il rapporto HMIP dà un'ulteriore prova che le donne richiedenti asilo non dovrebbero essere detenute e che le condizioni in Yarl's Wood non sono adatte per donne vulnerabili. E 'il momento di agire e per garantire che le donne che cercano asilo siano protette e non sottoposti ad ulteriori traumi ".

Un portavoce del Ministero ha detto:. "Un certo numero di risultati di questa relazione sono estremamente deludenti. Lavorando con i nostri partner, vogliamo assicurarci che gli standard del centro migliorano, soprattutto per quanto riguarda la fornitura e l'attuazione di assistenza sanitaria.
"Siamo impegnati a trattare tutti i detenuti con dignità e rispetto. Il nostro obiettivo è proteggere la salute e il benessere di coloro che stiamo arrestando in ogni momento quindi siamo lieti che questo rapporto rilevi che l'80 per cento dei detenuti intervistati ha detto che il personale li ha trattati con rispetto".

Il Parlamento discuterà i risultati della relazione il 10 settembre, nel corso di un dibattito parlamentare sulla detenzione degli immigrati, guidato da Richard Fuller deputato conservatore per Bedford, e Paul Blomfield, deputato laburista per Sheffield.
Richard Fuller ha detto: 'E' inaccettabile che donne vulnerabili, tra cui donne incinte e vittime di violenza sessuale, siano rinchiuse a tempo indeterminato presso Yarls Wood quando il loro caso potrebbe essere risolto in modo efficiente, mentre vivono in comunità.
"Spero che i miei colleghi in Parlamento prenderanno in considerazione con attenzione questo rapporto dell' HMIP, e mi auguro che si possa iniziare a costruire nel dibattito parlamentare un vero consenso politico per la riforma.
"E 'tempo di costruire una procedura di asilo che sia efficace, che rispetti la dignità e l'umanità di persone vulnerabili, pur preservando la sicurezza dei nostri confini'.

Nessun commento: