Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

3 gennaio 2015

Il cielo del 2015 sarà pieno di sorprese

Eclissi, comete e piogge di stelle cadenti

Il cielo del 2015 promette di essere pieno di sorprese, con ben 3 comete forse visibili anche ad occhio nudo, una superluna rossa, un’eclissi di sole e spettacolari piogge di stelle cadenti.

Ad aprire la serie degli spettacoli è la cometa C/2014 Q2 Lovejoy, che si è affacciata nei cieli italiani a Natale ed è visibile anche ad occhio nudo, spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma. Il 7 gennaio la Lovejoy raggiungerà la minima distanza dalla Terra, pari a 70 milioni di chilometri, e a metà mese è previsto il massimo di visibilità perché sarà alta sull’orizzonte. Le faranno compagnia le stelle cadenti Quadrantidi, che raggiungeranno il picco il 4 gennaio. Per il 24 gennaio si prevede una tripla eclissi su Giove da parte delle sue lune Io, Callisto, ed Europa. Osservare l’evento dall’Italia non sarà facile e per ammirare lo spettacolo sarà necessario avere a disposizione un orizzonte libero.

Il 6 febbraio Giove continuerà a dare spettacolo perchè sarà in opposizione al Sole e quindi al meglio della sua visibilità. Per il 20 marzo un’eclissi di Sole sarà totale nell’Artico e parziale al 60% dall’Italia, mentre il 4 aprile la Luna sarà la protagonista del cielo con un’eclissi totale, purtroppo invisibile dall’Europa.

Il 23 maggio sarà la volta di Saturno, in opposizione al Sole, e il 5 giugno Venere sarà al massimo della sua visibilità serale. Sempre in giugno potrebbe essere visibile ad occhio nudo anche la cometa C/2014 Q1 PanSTARRS.
Ancora due pianeti saranno i protagonisti del cielo estivo: il primo luglio è prevista una spettacolare
congiunzione tra Venere e Giove, che appariranno vicinissimi, e il 13 agosto è atteso il picco delle Perseidi: la pioggia di stelle cadenti più bella dell’anno non sarà disturbata dalla luce della Luna.

Anche il cielo d’autunno sarà da non perdere: il 28 settembre si prevede un’eclissi di Luna totale visibile dall’Italia, che coincide con la Superluna, ossia la Luna piena più grande dell’anno. Il 29 ottobre, inoltre, la Luna occulterà una delle stelle più luminose, Aldebaran, che sembrerà nascondersi dietro la Luna e poi sbucare dall’altra parte.

In autunno arriverà anche la terza cometa dell’anno, Catalina, che potrebbe essere anch’essa visibile ad occhio nudo e si prevedono altri sciami di meteore spettacolari. In novembre le Alfa Monocerotidie in dicembre le Geminidi, al massimo di visibilità. Il 23 dicembre, infine, Aldebaran giocherà di nuovo a nascondino con la Luna.
cometalovejoy2014
La cometa Lovejoy C/2014 Q2.
Ricapitolando
1 gennaio
La Luna attraversa la costellazione del Toro tra la stella Aldebaran e l’ammasso stellare delle Pleiadi. Congiunzione astrale imperdibile per gli appassionati.

7 gennaio
Arrivata a Natale, la cometa Lovejoy il 7 gennaio sarà alla minima distanza dalla Terra. Assieme nel cielo lo sciame di stelle cadenti delle Quadrantidi.
Scoperta dall'Australia il 17 agosto scorso, la cometa attualmente si sta avvicinando sempre di più al Sole e raggiungerà il perielio a gennaio quando potrebbe raggiungere la settima magnitudine, rendendosi ben visibile.
Ecco le istruzioni per individuarla:
 Prendere come punto di riferimento la Costellazione di Orione, che si trova molto facilmente guardando in direzione sud, al di sopra dell'orizzonte. Poco più in basso a partire da mezzanotte circa si trovano le due costellazioni della Lepre e  della Colomba. Ecco la mappa del cielo:

cometa natale2014

Spiega l'Uai che l'altezza rispetto al nostro orizzonte andrà aumentando di giorno in giorno, “tanto che a fine mese avrà raggiunto valori discreti e con essi la visibilità per buona parte della nottata”.

24 gennaio
Tripla eclissi su Giove con le sue lune Io, Callisto, ed Europa. Difficile osservarle dall’Italia senza un orizzonte libero. Quindi, oltre al tempo favorevole, bisogna allontanarci dalle grandi città.

20 marzo
Eclissi totale di Sole completamente visibile solo in un corridoio che attraversa il Nord Atlantico, ma un cono d’ombra parziale comprenderà anche l’Europa, oltre a Nord Africa e Asia occidentale. In Italia sarà al 60 per cento.

1 maggio
Suggestivo allineamento planetario Venere - Giove visibile sull’orizzonte occidentale dopo il tramonto. Spesso associato ad interpretazioni esoteriche, è in realtà un fenomeno astronomico scientifico spettacolare.

10-13 agosto
Le Perseidi sono più visibili tra il 12 e il 13 di agosto: le stelle cadenti di San Lorenzo, in realtà frammenti della cometa Swift-Tuttle  a contatto con la nostra atmosfera si incendiano e generano queste luci estemporanee.

28 settembre
Dopo l'eclissi totale di luna del 4 aprile, per noi non visibile, questa sarà invece visibile agli europei, solo nelle regioni atlantiche e coinciderà con la superluna, la Luna piena più grande dell’anno.

Metà dicembre
Le stelle cadenti di dicembre, le Geminidi, resti del passaggio di un asteroide che incrociano l’atmosfera terrestre, incendiandosi brillano per qualche istante, mentre attraverso l’atmosfera.

 Se volete altre notizie cliccare
il cielo nel 2015 - eventi celesti, pianeti, eclissi, stelle cadenti
in arrivo uno sciame di stelle cadenti

Nessun commento: