Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

23 settembre 2013

INVITO a E-discussione su migrazione giovanile, equità e diseguaglianze nell'Agenda per lo Sviluppo Post-2015

Un lavoro collettivo per lo sviluppo futuro dell'umanità a cui tutti possiamo contribuire partecipando via web.
AMg


                                                                                                       


Cari colleghi,

Nazioni Unite, il Segretario Generale Ban Ki-moon ha chiamato il 21 ° secolo "l'età della mobilità". Mentre la comunità internazionale considera come costruire sugli obiettivi di sviluppo del millennio, dopo la data del 2015, è chiaro che la migrazione deve essere considerata parte integrante del programma di sviluppo globale. Si tratta di giovani che realizzeranno il mondo post-2015, e giovani migranti sono tra le componenti più dinamiche della loro generazione. Per molti adolescenti e giovani la migrazione rappresenta un percorso verso una vita migliore. La migrazione può migliorare il loro sviluppo umano oltre a portare vantaggi tangibili per i paesi in cui si trasferiscono e anche in quelli che lasciano. Tuttavia, i giovani migranti devono affrontare notevoli sfide. Senza politiche migratorie che hanno i diritti umani e l'equità nella loro essenza, questo potenziale non sarà mai realizzato.

Siete invitati a partecipare a una discussione online sulla migrazione giovanile, equità e disuguaglianze nell'agenda di sviluppo post-2015 ospitata dalle Nazioni Unite e partner della società civile per evidenziare e aumentare la comprensione degli impatti potenzialmente positivi che la migrazione può avere sui giovani migranti, sui paesi di origine e di destinazione, e le politiche necessarie per raggiungere questo obiettivo, nell'ambito del post-2015 nell'agenda dello sviluppo.

Per partecipare, visita il sito web www.worldwewant2015.org/migration e posta la tua risposta nel forum di discussione. La discussione ha inizio il 19 settembre 2013 e si svolge per tre settimane durante il periodo che precede il secondo dialogo ad alto livello sulla migrazione internazionale e lo Sviluppo, a New York il 3-4 ottobre 2013. E' incoraggiata la partecipazione di giovani, membri della società civile, del mondo accademico, dei media, nazionali e di organizzazioni non governative internazionali, del settore privato,  dei governi e del sistema delle Nazioni Unite. Questa è la vostra occasione per condividere le vostre esperienze e le raccomandazioni per come la migrazione può essere un volano di sviluppo efficace e un'esperienza positiva per i giovani.

La discussione è un'iniziativa congiunta tra le Nazioni Unite e la società civile, guidata da UNICEF, OHCHR, UN Women, l'UNESCO e ILO. Fa parte di Global Knowledge Partnership della Banca Mondiale su Migrazione e programma di lavoro per lo sviluppo (KNOMAD) ed è guidato da diverse persone di riferimento come esperti. Le raccomandazioni che ne scaturiranno saranno presentate in un evento collaterale di dialogo ad alto livello e serviranno per informare i processi   negli Obiettivi post-2015 dello sviluppo sostenibile.

Domande in discussione

Si prega di rispondere a una o più delle seguenti domande: alcune saranno di interesse per i giovani, mentre altre sono più rilevanti per i chi prende le decisioni politiche. Le domande sono strutturate in base a tre dimensioni di sviluppo sostenibile e dsi concentrano su "adolescenti e giovani" (gli individui di età compresa tra 10-24, secondo le definizioni delle Nazioni Unite). Ulteriori domande saranno pubblicate man mano che procede la discussione.

1. Sociale:

- L'inclusione sociale dei giovani migranti: Come possono i governi essere incoraggiati a garantire che tutti gli adolescenti e i giovani abbiano la possibilità di andare a scuola e possano accedere all'assistenza sanitaria e ad altri servizi, indipendentemente dal fatto che essi, o i loro genitori, siano migranti regolari o irregolari?

- Adolescenti e giovani 'lasciati indietro': Quali sono le difficoltà incontrate da adolescenti e giovani rimasti nei paesi di origine? Come possono essere affrontati?

- sfide affrontate dai giovani migranti nell' opportunità di ACCESSO ai DIRITTI UMANI : Quali sono le principali sfide affrontate dai giovani migranti? Cosa possono fare i governi e cosa  fanno gli altri per proteggerli dalle violazioni dei diritti umani?

- La partecipazione dei giovani: come possono gli adolescenti e i giovani colpiti dalla migrazione partecipare all'elaborazione e all'attuazione di politiche migratorie? Quale ruolo possono avere i social media e i giochi ICT(interattivi)?

2. Economico:

- OCCUPAZIONE GIOVANILE: Come può la migrazione per lavoro essere una preziosa esperienza per i giovani? Come possono i governi sostenere un lavoro dignitoso per i giovani come parte dell' agenda per lo sviluppo
post-2015 ?

3. Ambientale:

- Cambiamento ambientale: Come  il cambiamento ambientale, compreso il cambiamento climatico e le catastrofi naturali, influenzano la migrazione dei giovani?

Si prega di registrarsi per partecipare qui . Il sito è disponibile in inglese, francese e spagnolo. I commenti possono essere inviati in una delle sessanta lingue supportate da Google Translate. Se non si riesce ad accedere al sito, potete inviare la risposta a: migration@worldwewant2015.org .

Non vediamo l'ora di sentire da voi su come fare della migrazione una esperienza positiva e arricchente per lo sviluppo, e per realizzare il mondo che volete.

Cordiali saluti,

Peter Sutherland, rappresentante speciale del Segretario generale sulla migrazione internazionale e sviluppo

Richard Morgan, UNICEF Senior Advisor del Direttore Esecutivo del post-2015 Agenda per lo sviluppo

Dilip Ratha, Piombo Economist e Direttore, migrazione e le rimesse e Head, Global Knowledge Partnership su migrazione e sviluppo (KNOMAD), la Banca Mondiale

William Gois, Coordinatore Regionale, Migrant Forum Asia e presidente, Gruppo KNOMAD tematico di lavoro sui diritti migranti e gli aspetti sociali della migrazione

World We Want 2015 | 304 East 45th Street | New York, NY 10017

_______________________________

segue originale inglese


Dear colleagues,

United Nations Secretary-General Ban Ki-moon has called the 21st Century the "age of mobility". As the international community considers how to build on the Millennium Development Goals after the target date of 2015, it is clear that migration must be an integral part of the global development agenda. It is young people who will make the post-2015 world, and young migrants are among the most dynamic members of their generation. For many adolescents and youth migration represents a route to a better life. Migration can enhance their human development as well as bringing tangible gains for the countries they move to and the ones they leave. However, young migrants also face considerable challenges. Without migration policies that have human rights and equity at their core, this potential will never be realized.

You are invited to join an online discussion on Youth Migration, Equity and Inequalities in the Post-2015 Development Agenda hosted by the UN and civil society partners to highlight and increase understanding of the potentially positive impacts that migration can have on young migrants, countries of origin and destination, and the policies required to achieve this as part of the post-2015 development agenda.

To participate, please visit the website www.worldwewant2015.org/migration and post your response in the discussion forum. The discussion begins on 19 September 2013 and runs for three weeks during the run-up to the second High-Level Dialogue on International Migration and Development in New York on 3-4 October 2013. Participation is encouraged by young people, members of civil society, academia, media, national and international non-governmental organizations, the private sector, governments and the UN system. This is your opportunity to share your experiences and recommendations for how migration can be an effective enabler of development and a positive experience for young people.

The discussion is a joint initiative between the UN and civil society, led by UNICEF, OHCHR, UN Women, UNESCO and ILO.  It is part of the World Bank's Global Knowledge Partnership on Migration and Development (KNOMAD) work programme and is guided by several expert resource persons. Emerging recommendations will be presented at a High-Level Dialogue side event and will serve to inform the post-2015 and Sustainable Development Goals processes.

Discussion questions

Please respond to one or more of the questions below; some will be of interest to young people, while others are more relevant to policy makers. The questions are structured according to sustainable development's three dimensions and focus on 'adolescents and youth' (individuals aged 10-24, according to United Nations definitions). Additional questions will be posted as the discussion progresses.

1. Social:

- SOCIAL INCLUSION OF YOUNG MIGRANTS: How can governments be encouraged to ensure that all adolescents and youth have a chance to go to school and can access healthcare and other services, regardless of whether they, or their parents, are regular or irregular migrants?

- ADOLESCENTS AND YOUTH 'LEFT BEHIND': What are the difficulties faced by adolescents and youth remaining in countries of origin? How can they be addressed?

- TURNING HUMAN RIGHTS CHALLENGES FACED BY YOUNG MIGRANTS INTO OPPORTUNITIES: What are the main challenges faced by young migrants?  What can governments and others do to protect them from human rights violations?

- YOUTH PARTICIPATION: How can adolescents and youth affected by migration participate in designing and implementing migration policy? What role can social media and ICT play? 

2. Economic:

- YOUTH EMPLOYMENT:
How can migration for work be a valuable experience for young people? How can governments support decent work for young people as part of the post-2015 development agenda? 

3. Environmental:

- ENVIRONMENTAL CHANGE: How does environmental change, including climate change and natural disasters, affect youth migration?

Please register to participate here. The site is available in English, French and Spanish. Comments may be posted in any of the sixty languages supported by Google Translate. If you are unable to access the site, please email your response to: migration@worldwewant2015.org.

We look forward to hearing from you on how to make migration a positive and enriching experience for development, and realize the World You Want.

Warm regards,

Peter Sutherland, Special Representative of the Secretary-General on International Migration and Development

Richard Morgan, UNICEF Senior Advisor to the Executive Director on the Post-2015 Development Agenda

Dilip Ratha, Lead Economist and Manager, Migration and Remittances and Head, Global Knowledge Partnership on Migration and Development (KNOMAD), The World Bank

William Gois, Regional Coordinator, Migrant Forum Asia and Chair, KNOMAD Thematic Working Group on Migrant Rights and Social Aspects of Migration


World We Want 2015 | 304 East 45th Street | New York, NY 10017




Nessun commento: