Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

29 marzo 2013

Newsletter Associazione Luca Coscioni n. 32 - 29 marzo 2013 - Habemus papam atque diabolum


Habemus papam atque diabolum

Chi si illude che con il papa argentino cambi la musica del Vaticano sui temi bioetici si disilluda leggendo questi passaggi  del suo libro  "Sobre cielo y terra" (2011) su eutanasia e aborto:  "eutanasia è uccidere";  "abortire vuol dire uccidere qualcuno che non può difendersi; non consentire lo sviluppo di chi  ha già tutto il codice genetico di un essere umano non è etico".  Il papa parla spesso del diavolo, in particolare a proposito delle nozze gay, legalizzate in Argentina: sono "il segno dell'invidia del diavolo, che cerca di distruggere l'immagine di Dio".  Infine, il papa mette i paletti anche alla ricerca scientifica: l'autonomia degli scienziati  serve ad attuare il comandamento di Dio che dice "crescete, moltiplicatevi e dominate il mondo".  Ma se gli scienziati superano i limiti ed entrano nel campo della trascende nza, le loro creazioni  "possono sfuggirgli dalle mani.  Questa è la storia di Frankenstein". 
Per fortuna, malgrado gli anatemi dei papi, il mondo va avanti. Negli USA cresce di continuo il numero dei favorevoli alle nozze omosessuali, su cui sta deliberando in questi giorni la Corte Suprema. Forse per questo Hillary Clinton ha scelto questo momento per dirsi  pubblicamente favorevole, "dal punto di vista poltico e giuridico", suscitando l'approvazione di Obama.
Ma perfino in Italia qualcosa si muove: a Napoli è stato istituito il registro dei testamenti biologici e a Milano il consiglio comunale sta discutendo in modo approfondito le proposte di delibera sullo stesso tema (la prima presentata dal consigliere radicale Marco Cappato).

IN ITALIA

Napoli, registro dei testamenti biologici (14 marzo) -  La delibera che istituisce il  registro – proposta dall'assessore Pina Tommasiello -  è stata approvata dal consiglio comunale con l'astensione dei centristi e del PDL.  Grande soddisfazione del sindaco De Magistris: Napoli è all'avanguadria sui diritti civili.  Soddisfazione di Marco Cappato, tesoriere della Associazione Luca Coscioni, e di Claudio Lunghini, segretario della associazione Amici di Eleonora: "Le nostre Associazioni possono prendersi una parte di merito in questa decisione partenopea perché meno di due anni fa iniziammo a dialogare con la giunta De Magistris per l'istituzione del registro delle dat".  Per saperne di più

Metodo Stamina (15 marzo)  -  Molto risalto sui giornali alla protesta di 13 scienziati contro la "semiautorizzazione" (una sola applicazione) del ministro Balduzzi ad utilizzare il "metodo Stamina" per una bambina di Brescia.  Si tratta di un metodo non approvato dal Ministero e dall'AIFA. Non bisogna utilizzare terapie improprie che ingenerino false speranze nei malati e nei loro familiari. Su "Il Giorno"  Silvio Garattini chiede di "porre un argine alle illusioni". (22 marzo) -  Risalto sui giornali al decreto del ministro Balduzzi che autorizza la continuazione delle cure con le staminali nei casi autorizzati dai tribunali. Perplessi Umberto Veronesi su "Repubblica" e Silvio Garattini sul "Mattino" ("un sì che va contro la scienza"). Il decreto decide anche di rinviare di un anno la chiusura degl i Ospedali Psichiatrici Giudiziari. (23 marzo) – Il decreto – ha dichiarato Filomena Gallo, segretario della Associazioone Luca Coscioni, "lascia esterrefatti: si continua da un lato a dare speranza ad un gruppo di famiglie, facendo credere loro che i loro bambini siano in mani sicure, e dall'altro si dice che i criteri in futuro saranno più severi e selettivi". (25 marzo) -  Molto critico sul decreto il giudizio di Elena Cattaneo sul "Sole 24 Ore". (26 marzo) -  Sulla rivista "Nature" diversi scienziati criticano il decreto Balduzzi: il metodo Stamina non è testato e la sua validità dubbia.  Per saperne di più  

Vicenda  Englaro (14 marzo) – "L'Espresso" rivela che il governatore del Friuli Renzo Tondo (PDL) – che aveva sempre affermato  di aver sostenuto le richieste di Beppino Englaro  – in realtà aveva scritto il giorno prima alla direzione della clinica "La Quiete" diffidando dal porre in atto la procedura che avrebbe portato alla morte di Eluana. Secondo il settimanale, Tondo avrebbe cambiato idea dopo un colloquio con Berlusconi e Sacconi. Per saperne di più

Papa Francesco e i temi bioetici (15 marzo) -  Il "Corriere della Sera" scrive che il papa, all'epoca in cui in Argentina si proponevano le nozze gay, le definì "segno dell'invidia del diavolo che cerca di distruggere l'immagine di Dio".   Il diavolo – secondo il quotidiano – viene citato spesso dal pontefice su diversi argomenti. (17 marzo) - Nel suo libro  "Sobre cielo y terra" (2011) papa Francesco, pur dicendosi contrario all'accanimento terapeutico, condanna duramente l'eutanasia ("eutanasia è uccidere") e l'aborto ("non consentire lo sviluppo di chi  ha già tutto il codice genetico di un essere umano non è etico.  Il diritto di vivere è il primo fra i diritti umani.   Abortire vuol dire uccidere qualcuno che non può difendersi").  Un monito anche per gli scienziati. La loro autonomia serve ad a ttuare il comandamento di Dio che dice "crescete, moltiplicatevi e dominate il mondo".  Ma se gli scienziati superano i limiti ed entrano nel campo della trascendenza, le loro creazioni  "possono sfuggirgli dalle mani.  Questa è la storia di Frankenstein".  (21 aprile). Secondo il "New York Times" nel 2010, quando in Argentina fu approvata la legge sui matrimoni gay, papa Fancesco, all'epoca vescono di Buenos Aires, tentò una mediazione, proponendo di riconoscere sul piano  civile le unioni gay (ma la maggioranza dei vesconi gli votò contro).  (22 marzo)- "Avvenire" intevista il premio Nobel per la pace argentino Maria Pérez Esquimel: il papa non è mai stato complice di Videla, anzi quando ha potuto è intevenuto in difesa dei perseguitati dalla dittatura militare.   Per saperne di più

Bari, aborto (17 marzo)  -   "La Repubblica" informa che in tutta Bari e provincia sarà impossibile praticare l'aborto negli ospedali pubblici, ad eccezione del Policlinico. Al San Paolo, l'ultimo presidio della Asl che garantiva con molte difficoltà questo servizio sancito dalla legge, tutti i ginecologi e le ostetriche sono diventati obiettori di coscienza. Si tratta di almeno di sei professionisti. Per fortuna – ha commentato il ginecologo Silvio Viale -  ci sono le cliniche private pugliesi, che garantiscono il 40% delle IVG, della intera regione. Per saperne di più

Italia, droghe (18 marzo) - Sul "Fatto Quotidiano" molti dati sul consumo dei vari tipi di droga in Italia (fonte: il Dipartimento Politica Antidroga della Presidenza del Consiglio). La cannabis ha il record del consumo: 35,6 dosi giornaliere per 1.000 abitanti. Diminuite negli  anni le norti per overdose:  362 nel 2011 contro le 1.002 del 1999, prima rilevazione. La spesa complessiva per droga ammonta a 30 miliardi l'anno, circa il 2% del PIL.  

Alzheimer (20 marzo) -  Su "Politica sanitaria" un ampio dossier per fare il punto sull'Alzheimer in Italia, il diffondersi della malattia e le speranze per nuovi farmaci. Per saperne di più

Milano, registro testamenti biologici (21 marzo) -  Su "Repubblica" (cronaca di Milano) un servizio sulle difficoltà nel far passare in Consiglio Comunale la delibera per dare vita al registro. Le posizioni  dei partiti e all'interno dei partiti e il fastidio per la concorrenza di diverse proposte di delibera (la prima è stata quella dei Radicali). (26 marzo).  In una tesa seduta del Consiglio comunale sono stati ascoltati i pareri  di quattro medici, alcuni favorevoli, altri contrari. Fra i primi Mario Riccio: non si può lasciare alla discrezione dei medici la scelta di fine vita; oggi nei reparti di terapia intensiva nel 60% dei casi la morte sopravviene per riduzione  delle cure in corso. E' una decisione che il medico deve prendere in solitudine o d'accordo con i congiunti del malato.  Per saperne di più

Elezioni Roma e diritti (24 marzo) -  Nelle cronache romane dei giornali la presa di posizione di Ignazio Marino, candidato alle primarie PD per il Campidoglio: "Faremo il registro delle unioni civili  e quello del testamento biologico attraverso una azione normativa ai limiti delle competenze di Roma ma con l'ambizione di infuenzare il governo, per garantire i diritti".   Simili le posizioni dei candidati Gentiloni e Marchini: apprezzamento dei Radicali, che però sottolineano come in Campidoglio siano state presentate due delibere di inziativa popolare: ma "siamo stati lasciati soli". Per saperne di più

Fuga dei cervelli (26 marzo) -   Sul "Sole 24 Ore"  i dati di una ricerca del Politecnico di Milano e Procter & Gamble:  i laureati italiani che lavorano all'estero sono 300 mila; gli iscritti ad università straniere 42 mila; gli under 40 che ogni anno lasciano l'Italia 40 mila.   Per saperne di più

                                                 NEL MONDO

Cina, aborto (17 marzo) -  Il  "Corriere della Sera"  riporta i dati del Ministero della Sanità cinese con le cifre relative alla politica del figlio unico:  330 milioni di aborti in 40 anni.  E' possibile che dal 2015 venga autorizzato un secondo figlio. Oggi, a Pechino, la multa per i "figli illegittimi" è di 35 mila euro. Molto numerosi gli aborti "selettivi" (per non far nascere figlie femmine)

USA, nozze gay (19 marzo) -  Hillary Clinton si è detta favorevole ai matrimoni gay, "sia dal punto di vista personale sia da quello politico – giuridico". Apprezzamento  dal presidente Obama.  Un sondaggio Gallup dice che i favorevoli erano il 27% nel 1996, mentre oggi sono il 58%.  (27 marzo) -   Grande attesa per il ricorso di due coppie gay che potrebbe indurre la Corte Suprema ad una sentenza che metta ordine fra le norme di alcuni stati che ammettono  le nozze gay e quelle federali che non lo consentono.  Intanto un sondaggio del "Washington Post" rivela che il 58% degli interpellati si è detto favorevole alle nozze gay (erano il 27% nel 1996). Anche fra i repubblicani i cittadini favorevoli sono aumentati  del 20%.  Per saperne di più

USA, "la guerra delle bollicine" (21 marzo) -  La proposta di vietare i "bicchieroni" di bibite supercaloriche portata avanti dal sindaco di New York ha trovato l'opposizione (per ora vincente) della lobby dei produttori. Un solo bicchiere contiene il fabbisogno quotidiano di glucosio. Per saperne di più

USA, cannabis (26 marzo) -   L'amministrazione di San Diego, dopo quella di Los Angeles,  sta per deliberare l'installazione di distributori automatici di marijuana per uso medico .  Per utilizzarli occorre essere in possesso di una tessera magnetica che accerta la necessità   di trattamento terapeutico a base di cannabis (fonte: "Repubblica it.")  Per saperne di più

USA, staminali (27 marzo) -  "Il Foglio" dà anticipazioni su un libro in uscita negli USA in cui una serie di scienzati sostiene la superiorità delle  cellule staminali adulte rispetto alle embrionali. Il libro ha una prefazione del  "papa emerito"  Ratzinger.

Francia, staminali (28 marzo) -   "Le Figaro" riferisce sul dibattito parlamentare in corso dopo che il Senato ha approvato una propposta di legge dei radicali di sinistra – appoggiata dal governo – che autorizza la ricerca sulle staminali embrionali, sia pure subordinatamente a diverse rigide condizioni.  Pioggia di emendamenti alla Camera, dove la legge dovrebbe avere la sua approvazione definitiva. Per saperne  di più

per iscriversi e contribuire


Nessun commento: