Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

20 ottobre 2012

Camminintuscia 2012 n.4

Barbarano Romano Organizzato dal Circolo “I Semi”, con il patrocinio del Comune di Barbarano, del Museo della Tuscia Rupestre “Francesco Spallone” e dal Camminintuscia 2012
 

Parte domenica 21 ottobre la 4ª ed ultima prova del Camminintuscia 2012,  che toccherà il territorio di Barbarano Romano  con l'interessante percorso proposto dal circolo “I Semi”.

Città e necropoli etrusche scavate nella roccia, castelli e torri medievali, profonde gole dalla fitta vegetazione dove vivono animali rari: è la Tuscia Rupestre, un comprensorio ricco di risorse naturali e testimonianze archeologiche che aspetta di essere esplorato, ovviamente a piedi!

Siamo alle pendici del vulcano di Vico nelle cui rocce, eruttate centinaia di migliaia di anni fa, l'uomo ha scavato tombe, abitazioni, cunicoli, stalle e profonde cave. Il paesaggio è grandioso, alte rocche di tufo rossastro si elevano sopra un vero e proprio mare d'alberi, agitato dal vento.

I camminatori potranno approfittare dell'occasione, per visitare il Museo della Tuscia Rupestre Francesco Spallone, 300 metri quadri dedicati alla conoscenza delle risorse locali e in fase di completamento. L'esposizione comprenderà diverse decine di animali tassidermizzati, di reperti vari della ricca fauna del comprensorio e di oggetti legati alla geologia e alla preistoria dell'Uomo.
Vi opera il personale della cooperativa sociale, I SEMI, determinato nell'integrazione dei diversamente abili e professionalmente attivo nella ristorazione, nell'ospitalità e nell'educazione ambientale.
Sito internet   www.tusciarupestre.eu

A fine manifestazione i camminatori potranno usufruire dell'ospitalità della "Locanda Rupestre" Ostello e Foresteria del Parco
Nella riscoperta degli antichi sapori della tradizione enogastronomica mediterranea regionale, la ricerca della semplicità e l'uso dei prodotti dell'agricoltura sociale biologica, biodinamica e tipici di qualità rappresentano una buona occasione per accedere alla conoscenza delle meraviglie del territorio della Tuscia Rupestre.

Itinerario Naturalistico 
L'itinerario naturalistico attraversa il caratteristico borgo medievale di Barbarano Romano, uno dei borghi meglio conservati della provincia di Viterbo. Arroccato su un'alta rupe di roccia vulcanica rappresenta il tipico abitato della Tuscia Rupestre. Isolato da alte rupi e risalente all'età protostorica, dista circa un chilometro dalla necropoli etrusca di San Giuliano.

Il percorso offre la possibilità di conoscere due differenti paesaggi ed abitat naturali, quello delle forre, profonde e lussureggianti gole scavate dai corsi d'acqua nella roccia vulcanica e ricche di biodiversità, e quello del prato pascolo, tipico della Maremma del Lazio settentrionale. 

Un succedersi di dolci colline ed aspri arbusteti in cui la vista spazia sino ai Monti della Tolfa e al mare. Nel percorso anche i resti della via consolare Clodia di età romana.

Il dislivello complessivo è di circa 150 m, la lunghezza complessiva di poco superiore ai 6 km.

Nessun commento: