Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

8 febbraio 2009

Udine vicina a Beppino Englaro: dalle 18 di domani presidio laico

Ciao! Vi inoltro questo messaggio arrivatomi dal gruppo "Udine vicina a Beppino Englaro":

---------------

Non è possibile che davanti alla Quiete arrivi a manifestare solo chi insulta Beppino Englaro, gli da del boia, lo paragona ai nazisti, lo strumentalizza al fine di dare voce al proprio integralismo religioso.

LUNEDI PROSSIMO POMERIGGIO ALLE 18.00 MANIFESTEREMO DAVANTI ALLA QUIETE IL NOSTRO SOSTEGNO A PAPÁ BEPPINO E LA VICINANZA A LUI DELLA CITTÁ DI UDINE, ovvero di quella parte di città che la pensa come noi.

Noi rispettiamo la sua scelta di dare concretezza alla volontà della figlia, ammiriamo il suo coraggio e il suo amore per Eluana, così grande da portarlo a chieder ciò che un padre quasi mai avrebbe il coraggio di fare pur di soddisfare il desiderio della sua bambina.

La scelta è di ognuno di noi e della nostra coscienza, noi siamo per la libertà di decidere e per la libertà di farsi assistere o meno di fronte a situazioni così gravemente compromesse.

Invitiamo tutti i cittadini a venire alle 18:00 di lunedì davanti alla quiete, accenderemo delle fiaccole ed esporremo uno striscione " Udine è vicina a Beppino Englaro" senza simboli, parti politiche, concetti ideologici o pasternità, vogliamo dimostrare in silenzio il nostra affetto a questo uomo sempre più lasciato da solo e il diritto di ciascuno di noi di decidere liberamente e legalmente il proprio destino senza subire imposizioni da fanatici integralisti e da una politica codarda e lontana.

*
ci fai un vero regalo e saresti grandemente utile se tu potessi far girare il messaggio e l'esistenza di questo gruppo fra tutti i tuoi amici e chiedessi loro di fare altrettanto, sia su face book che nella vita di ogni giorno.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

la libertà di uccidere non è mai un segno di civiltà. no alla morte di stenti di eluana.

lella ha detto...

Eluana è morta 17 anni fa. La scelta spetta soltanto alla famiglia e la decisione che la sua famiglia ha preso è stata ponderata a lungo. Credo che nessuno debba permettersi nè di giudicare il signor Englaro nè fare tutto questo facile moralismo e buonismo!!!
Lella

AMg ha detto...

Il sig ANONIMO dimostra la sua specie di "civiltà".

Eluana è morta 17 anni fa e quello che si farnetica sul suo "essere viva" è aberrante fino all'oscenità.
E per fortuna che è già morta da 17 anni e perciò non lo sa.
Papà Beppino sta dimostrando una qualità eroica quale solo un grande amore di padre può trovare dentro il suo cuore.