Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

11 maggio 2016

Openpolis Newsletter n. 73 del 2 maggio 2016


Image
Image
Newsletter n. 73 del 2 maggio 2016
Image
Nel maggio del 2014 si votava per eleggere i rappresentanti italiani presso il parlamento europeo. Sono passati quasi due anni, un periodo di tempo sufficiente per tirare le prime somme. Quali sono stati i partiti più presenti in questi due anni di attività? Quali i deputati più assenteisti? 
Nel programma dell’attuale governo c’è la riduzione delle aziende partecipate da 8000 a 1000. Per alcuni si tratta di un freno alla gestione clientelare del potere locale, per altri è la premessa di una privatizzazione dei servizi pubblici. Ma dei loro ricavi, quanti soldi entrano nelle casse dei comuni?
Cosa sappiamo degli aspiranti amministratori delle principali città al voto? Quanti pubblicano documenti ufficiali, e quanti adottano iniziative a favore della trasparenza? Partiamo da Roma: breve ricognizione di buone pratiche e palesi omissioni da parte dei candidati nella capitale.
Per le imminenti elezioni, aspiranti sindaci e consiglieri devono mettere a disposizione dei cittadini informazioni e documenti importanti sul loro conto e sulla loro campagna elettorale. L’invito di openpolis ad aderire alla Carta della candidata e del candidato trasparente. 
Almost two years went by since the elections in 2014. Thanks to VoteWatch we can analyze the attendance rate of MPs in the european parliament. Italian deputies are ranked 11th. Ahead of the pack: Austria, Malta and Croatia.
L’iniziativa, organizzata nel comune di Senigallia (An), è rivolta ai ragazzi delle ultime classi delle scuole superiori ed ha l’obiettivo di approfondire il funzionamento delle istituzioni locali per rendere più consapevoli i ragazzi che, con la maggiore età, acquisiscono il diritto di voto.
Seguici su
Twitter
Facebook
Google+
YouTube
LinkedIn
Pinterest
Associazione Openpolis
via degli Equi 42 - 00185 Roma
www.openpolis.it

Nessun commento: