Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

27 febbraio 2016

Congresso Mondiale per la Libertà della e nella Cultura

Image
Associazione costituita dal Partito Radicale

Il 27 e 28 settembre 2014, a Pescasseroli e Pescina, su iniziativa di Marco Pannella e del Partito Radicale si è svolto il convegno “Oltre “Salerno” Benedetto Croce, Ignazio Silone e la loro attualità politica” che ha visto la partecipazione di numerose personalità del mondo della cultura, della scienza, della politica e del mondo dell’informazione.
Durante lo svolgimento del convegno è stata costituita una associazione denominata“Congresso Mondiale per la Libertà della e nella Cultura” in continuità storica con l’Associazione per la libertà della cultura e l’International Association for Cultural Freedom, dando mandato a Marco Pannella di predisporre la proposta di statuto e coordinare le iniziative fino alla tenuta della prima assemblea.
In seguito a quell’iniziativa il 20 e il 21 febbraio 2015, a Teramo, si è tenuta la prima assemblea dell’Associazione “Congresso Mondiale per la Libertà della e nella Cultura”, in continuità storica con la tradizione della prima “Associazione”, di cui fecero parte, tra gli altri, Benedetto CrocePiero CalamandreiNicola ChiaromonteErnesto Rossi,Ignazio SiloneAltiero Spinelli e a livello europeo Hannah ArendtArthur Koestler,George OrwellBertrand Russell e molti altri.
Al termine dei due giorni di lavoro assembleari è stato approvato lo statuto e sono stati eletti gli organi dirigenti dell’associazione: presidente Valter Vecellio; co-presidenti Guido Biancardi e Aldo Loris Rossi; tesoriere Antonio Cerrone.
La prima “Associazione” ha svolto un ruolo essenziale contro i rigurgiti autoritari e neo-fascisti da una parte, i tentativi egemonico-oppressivi del totalitarismo sovietico dall’altra. Per quel che riguarda gli obiettivi di oggi, sono chiaramente fissati nello Statuto: “...la promozione dello Stato di diritto, democratico, federalista e laico, fondato sui diritti umani per contrastare l'abuso delle Ragioni di Stato e di Partito e il progressivo deterioramento in democrazie reali degli Stati detti ‘democratici’...”.
Nel corso di questi mesi abbiamo cercato di consolidare ulteriormente l’Associazione, incrementare le adesioni e le iscrizioni, e cominciare a mettere in campo le prime iniziative concrete. Abbiamo già raccolto materiale per i primi volumi di una collana che, nelle nostre intenzioni, dovrebbe essere costituita da almeno quattro pubblicazioni l’anno attinenti appunto alla libertà della e nella cultura; abbiamo inoltre stretto un rapporto di collaborazione con “Radio Radicale”, e curiamo settimanalmente (ogni domenica mattina, intorno alle ore 11), interviste di circa un’ora con personalità del mondo politico e della cultura, le quali vengono successivamente trascritte e pubblicate in una newsletter mensile, di cui sono usciti già sei numeri, con interventi e contributi, tra gli altri, di Angiolo Bandinelli, Aldo Masullo, Francesco Paolo Casavola, Guido Ceronetti, Furio Colombo, Giuseppe Di Federico, Giovanni Maria Flick, Ernesto Paolozzi, Isaia Sales. Abbiamo inoltre organizzato due convegni a Napoli e Bologna e altri sono in programma per il 2016.
Infine, a un anno dalla prima Assemblea Congressuale, abbiamo realizzato il sito web dell’Associazione (www.cmlc.it) che costituirà uno strumento essenziale di raccordo, dialogo e informazione.
Con la presente email vi vogliamo informare di questa iniziativa e chiediamo di partecipare a questa “avventura”.
Attendiamo suggerimenti, interventi e segnalazioni di persone che possano essere interessate a questa iniziativa.
Grazie, e a presto.
Valter Vecellio, Antonio Cerrone, Guido Biancardi, Aldo Loris Rossi

Nessun commento: