Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

23 luglio 2015

Multiculturalismo o diritti universali?

dal blog di Cinzia Sciuto ANIMABELLA

 Nella discussione sulle nostre società che diventano sempre più multiculturali molto spesso la sinistra è colta in imbarazzo: per non essere accusata di razzismo, sposa un ingenuo multiculturalismo che - in nome del rispetto della culture altrui - finisce per accettare pratiche decisamente reazionarie, patriarcali, conservatrici che nulla hanno a che fare con l'emancipazione degli individui, unico faro che la sinistra dovrebbe avere. Di tutto questo ho parlato con Peter Schneider in una conversazione dalla quale è stato tratto questo testo, uscito sul numero 4/2015 di MicroMega.

Peter Schneider
(testo raccolto da 
Cinzia Sciuto)

Recentemente la Corte costituzionale tedesca ha dichiarato incostituzionale il divieto di portare il velo per le insegnanti nelle scuole pubbliche, un divieto che era stato introdotto da alcuni Länder della Germania. Devo dire che questa sentenza della Corte mi ha indignato: significa che insegnanti nelle nostre scuole pubbliche, che dovrebbero essere laiche, possono indossare quello che molti esperti considerano un vero e proprio simbolo di oppressione delle donne nella cultura islamica. Le conseguenze di questa sentenza rischiano di essere drammatiche. Pensiamo a delle bambine di 10-11 anni, ragazzine nel pieno della pubertà che magari in casa loro conducono una battaglia quotidiana per non portare il velo: bene, queste ragazzine verranno di sicuro iscritte nelle scuole con insegnanti «velate», così che anche la scuola contribuirà a rafforzare la pressione psicologica su queste ragazze. Inaccettabile. La nostra scuola pubblica non si può fare promotrice di una simile immagine della donna.

Continua

Nessun commento: