Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

2 febbraio 2011

MILLEPROROGHE, LA VICENDA DEL DEBITO DEL COMUNE DI ROMA SI TRASCINA NELLA MANCANZA DI TRASPARENZA E DI INFORMAZIONE AI CITTADINI E AL PARLAMENTO

Comunicato stampa dei senatori radicali Emma Bonino, Donatella Poretti,
Marco Perduca

Nel decreto milleproroghe, al vaglio delle commissioni del Senato in queste
ore la gestione commissariale del debito del comune di Roma prosegue
all'insegna della totale mancanza di trasparenza e di pubblicità degli atti,
che dura ormai da quasi tre anni.
Nonostante i tre commissari straordinari al debito che si sono succeduti
(per due anni lo stesso sindaco Alemanno ha ricoperto l'incarico) e il
governo che li ha nominati siano stati più volte invitati a fornire la
documentazione ufficiale e aggiornata sull'accertamento del debito
pregresso, antecedente all'aprile 2008, ad oggi non è stato ancora
pubblicato alcun documento. Nel frattempo il dibattito politico cittadino si
gioca quotidianamente su uno sterile rimpallo delle responsabilità tra
maggioranza e opposizione e su notizie giornalistiche non supportate da tale
documentazione, mentre la cifra sarebbe aumentata fino a 13 miliardi di
euro.

Nell'aprile 2010, con un'interpellanza a prima firma Emma Bonino, già si
chiedeva al governo di riferire con urgenza sulla delicata gestione
dell'enorme massa debitoria accumulata; nella fase di discussione in
commissione del milleproroghe i senatori Radicali hanno chiesto al
rappresentante del governo di produrre la documentazione che potesse
consentire formalmente al parlamento di avere conoscenza della situazione.
Tutte queste richieste sono rimaste inevase e nel milleproroghe si arriva
così a chiedere al parlamento di approvare un documento senza fornirglielo e
senza che esso abbia mai avuto modo di valutarlo.
 Una gestione commissariale proprio perchè straordinaria e in deroga alla
legge dovrebbe garantire un livello massimo di controllo istituzionale e di
trasparenza ma così non è.
Per questi motivi la delegazione radicale al Senato ha presentato degli
emendamenti abrogativi ai commi del milleproroghe contenenti misure sulla
gestione commissariale del debito del comune di Roma.






Nessun commento: