Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

25 novembre 2010

Scientificamente antiproibizionisti: l'Agenda Coscioni di novembre

Seguici anche su Facebook | Youtube

marteDI' 23 novemBRE 2010

Un nuovo indirizzo alle politiche sulle droghe è possibile solo con
un approccio fondato sulle evidenze scientifiche.
Proibizionismo significa più mafie, più violenza, più detenuti, più
corruzione, meno giustizia, meno democrazia.
E' una guerra contro i diritti umani di tutti gli abitanti del pianeta.
Il Partito radicale è impegnato, con la nonviolenza, perché questa
guerra finisca. La scienza è un alleato prezioso, perché si basa sui fatti.
Questo il tema al centro del numero di novembre di Agenda Coscioni,
dedicato all'antiproibizionismo, alle disobbedienze civili radicali,
alla mobilitazione della comunità scientifica contro la criminalizzazione
dei consumatori.
Interviste (Marco Taradash, Ennio Di Francesco che arrestò Pannella),
approfondimenti (il sociologo Guido Blumir intervenuto al Congresso
di Radicali Italiani riporta i dati del narcotraffico), testimonianze
(Rita Bernardini, Angiolo Bandinelli, Mauro Zanella) e altro
ancora, come la campagna dell'Associazione Coscioni e del Partito Radicale
di raccolta fondi per la diffusione televisiva dello spot a favore della
legalizzazione dell'eutanasia.
Copertina

Per condividere l
'agenda interattiva su facebook 
Facebook: clicca qui
Leggi Agenda e scrivi cosa ne pensi a lettere@agendacoscioni.it
Noi l'agenda te la diamo, basta un
contributo per comunicarci che è
una buona azione: usa questa pagina
per iscriverti o dare il tuo contributo: www.lucacoscioni.it/contributo
******************
Dona il 5X1000 all'Associazione Coscioni
scrivi il codice 97283890586 nel riquadro
"Sostegno del volontariato e delle altre
associazioni non lucrative di utilità
sociale, delle associazioni
promozione sociale"
http://5xmille.lucacoscioni.it

******************



Nessun commento: