Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

22 novembre 2009

Il PREMIO SAKHAROV 2009 ALL'ONG MEMORIAL

Il Premio Sakharov, il più alto riconoscimento del Parlamento europeo nel campo dei diritti umani, è stato assegnato quest’anno a Memorial, un’organizzazione russa che lotta contro gli abusi del potere: nel ricordo di Natalja Estemirova, l’attivista uccisa l’estate scorsa a Grozny, il premio è andato ai suoi tre colleghi, Oleg Orlov, Ljudmila Alekseeva, Serghej Kovaljov, definito da Amnesty international «la coscienza della Russia». L’assemblea di Strasburgo, ha detto il presidente Jerzy Buzek, spera così di contribuire «a mettere fine alla spirale di paura e violenze che circonda i difensori dei diritti umani nella Federazione Russa».

Orlov, capo di Memorial, si è detto «felice per il premio», rattristato per il fatto che sia stato «l’assassinio di amici e colleghi ad aver attirato l’attenzione su di noi». Amnesty international ha accolto con favore «un riconoscimento al lavoro che gli attivisti stanno svolgendo in Russia, in un contesto eccezionalmente difficile».

da IL SOLE 24 ORE del 23/10/09

Nessun commento: