Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

1 agosto 2009

Ingegnere e scenziato

Paolo_Fornaciari non c'è più
Aveva lasciato l'ENEL per raggiunti limiti di età il 30.6.1997 con il livello di Vice Direttore Centrale e di Responsabile della Attività Nucleare dell'Ente (ATN), oggi SOGIN, ed era Vice Presidente della Associazione Italiana Nucleare (AIN).

Nato a Parma il 20.6.1932 , laureatosi a Bologna in Ingegneria Industriale Elettrotecnica, si era specializzato in Ingegneria Nucleare presso il Politecnico di Milano ed il Laboratorio di Argonne, Lemont (USA)
Dirigente dal 1.1.1963 ha partecipato al progetto della prima Centrale Nucleare italiana (Latina) realizzata dall'Agip Nucleare.
All 'ENEL dal 1.1 1965 ha partecipato al progetto delle Centrali nucleari di Caorso e Alto Lazio quale responsabile delle attività nucleari, è stato responsabile del progetto di modifica dei sistemi di sicurezza della Centrale di Trino Vercellese (1979-'82) e responsabile del Progetto Unificato Nucleare (1983-88).

Primo italiano a visitare la Centrale nucleare di Chernobyl dopo l'incidente del 1986 era stato designato a rappresentare l'ENEL in tutte le sedi tecnico scientifiche in cui si dibattevano i problemi di sicurezza connessi con l'incidente di Chernobyl.
E' stato Governatore per l'Italia della Associazione Mondiale degli Operatori Nucleari (WANO), istituita a Mosca nel maggio 1989, Vice Presidente della Organizzazione dei produttori di energia nucleare (OPEN) e Consigliere alla NERSA per la gestione della Centrale nucleare veloce franco-italo-tedesca di Creys Malville.
Professore incaricato presso l'Università di Pisa - Facoltà di Ingegneria, nel periodo '72-'78 è stato anche autore di numerosi articoli in campo energetico pubblicati su riviste specializzate internazionali, di alcuni libri sulla energia nucleare: "Reattori Nucleari"(Ed. Tecnico Scientifica Pisa 1967), "Controllo e Regolazione delle Centrali Nucleari", Dispense per il V° anno di Ingegneria all'Università di Pisa, "Il petrolio, l'atomo e il metano"(Ed. XXI Secolo, 1998) e sulla attività sindacale : "Dirigenti 80" (Ed. FNDAI).
Ha pubblicato nel 2004 “L’Atomo per la Pace”, nel ricordo del famoso discorso all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite del Presidente USA, Generale Dwight D. Eisenhower.

Nessun commento: