Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

26 gennaio 2009

MANIFESTI ABUSIVI A ROMA? L’UAAR NE CHIEDE CONTO AL COMUNE

A seguito della comparsa, in gran parte della città, di manifesti a firma del movimento politico dei “Cristiano-Riformisti” caratterizzati dalla scritta “DIO ESISTE… e anche gli atei lo sanno”, l’Uaar ha scritto oggi all’Ufficio per il decoro urbano del Comune di Roma per sollecitare la verifica sulla liceità di tali affissioni e ripristinare, eventualmente, la legalità.

I manifesti, infatti, sembrerebbero affissi abusivamente sia perché collocati su spazi non autorizzati, sia perché si presentano privi del timbro del Comune di Roma.

L’Uaar ha raccolto una documentazione fotografica comprovante le affissioni in sei punti della capitale (piazza dei Giuochi Delfici, piazza Maresciallo Giardino, stadio Olimpico, via Calzecchi Onesti, via Tagliamento 19 e 29) e l’ha allegata alla lettera indirizzata all’Ufficio per il decoro urbano chiedendo riscontro della segnalazione e delle sanzioni eventualmente applicate.

Non si vorrebbe arrivare all’assurdo che, mentre una pubblicità ufficiale contenente il messaggio “Dio non esiste” viene respinta (come successo nei giorni scorsi a Genova), una abusiva contenente il messaggio opposto, “Dio esiste”, campeggi indisturbata sui muri della capitale.

Roma, 23 gennaio 2009


Info:

Ufficio stampa Uaar di Roma: Cecilia Calamani (email: roma-ufficiostampa@uaar.it )

Coordinatore del circolo Uaar di Roma: Francesco Saverio Paoletti (tel 3460227998, email: roma@uaar.it ) - www.uaar.it/roma

Nessun commento: