Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

28 settembre 2008

VERITA' E RESPONSABILITA'

I SILENZI DEL REGIME E LA CRUDA VERITÀ: LE RESPONSABILITÀ DI PECHINO

di BILL EMMOTT
(Traduzione di Rita Baldassarre) dal CORRIERE DELLA SERA 23/09/08

La tragedia del latte contaminato in Cina è solo l' ultimo di una lunga serie di scandali alimentari che seguono tutti lo stesso andazzo. Vengono alla luce prove di comportamenti scorretti e criminali; l' evidenza è insabbiata; la verità prima o poi viene a galla, con conseguenze catastrofiche e indignazione pubblica; il governo cinese promette di intensificare i controlli per assicurare che simili sciagure non si ripetano; poi non si fa nulla, fino allo scandalo successivo. La conclusione è lampante: in mancanza di vere riforme nel sistema del Partito comunista cinese, scandali e tragedie sono destinati a susseguirsi. Per «riforme» non mi riferisco necessariamente a democrazia o rovesciamento dell' intero sistema politico, anche se sarebbero auspicabili per altri motivi. Dal solo punto di vista della salute e della normativa di sicurezza, occorre una riforma che impedisca al governo di intervenire direttamente sui prezzi, nella gestione aziendale e nel controllo dei media e di altre fonti di informazione. In altre parole, il settore responsabile per far applicare la legge deve essere separato dal settore che commette le infrazioni, che offre incentivi in questo senso e impedisce di smascherare i comportamenti criminali. L' attuale scandalo del latte contaminato si distingue appena da scandali passati riguardanti le vernici al piombo nei giocattoli per i bambini o i ravioli avvelenati. La donna a capo dell' azienda produttrice del latte era stata nominata dal ramo provinciale del Partito comunista. Le informazioni sull' aggiunta della melamina al latte hanno cominciato a filtrare sin dal 2005. I funzionari della città che ospita l' azienda hanno messo a tacere qualsiasi notizia a riguardo. Solo dopo la morte di quattro bambini, il ricovero in ospedale di 13.000 e i malesseri riferiti da altri 53.000, le autorità sono passate all' azione. Ci si chiede oggi se lo sdegno dei consumatori basterà a imporre cambiamenti al sistema legislativo. Ma se consideriamo come funzionano gli ingranaggi politico-economici cinesi, la rabbia dovrà raggiungere livelli davvero stratosferici per avere un impatto reale. Perché nulla cambierà se controllori e controllati faranno sempre parte del medesimo partito e organizzazione governativa, e fintanto che i mezzi di comunicazione resteranno imbavagliati. Ci saranno nuovi scandali. State attenti a che cosa mangiate e bevete se vi trovate in Cina.

Nessun commento: