Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

15 luglio 2008

VITA DA TRANS: malmenata dalla polizia al CPT di via Corelli, Milano

Tre giorni fa al CTP (Centro di Permanenza Temporanea) di Via Corelli di Milano, 5 poliziotti hanno pestato a sangue una trans sudamenicana. A colpi di cazzotti, bastonate e "sporco negro frocio, ti facciamo vedere noi".

La ragazza è stata ricoverata (con parecchie ore di ritardo) in ospedale.
La sezione femminile del CPT si è rivoltata incendiando le lenzuola, altri interventi della polizia e altri pestaggi.

Una giornata di ordinaria violenza.

Non si tratta di evento isolato: i CPT sono delle galere, dei lager, illegali, dove domina la violenza e la sopraffazione e dove i più deboli fra i marginali - le donne transessuali - ne hanno sempre la peggio.
Sempre. E in modo tanto acclarato che quando ho chiesto alle mie conoscenti brasiliane se sapevano che era accaduto la risposta corale è stata: "ne hanno pestata una, che cosa c'è di strano? E' normale!".
La violenza subita, la transfobia patita tutti i giorni, sono così pandemiche da essere "normalità".

Tutto l'associazionismo transessuale manifesterà contro questi abusi: stiamo organizzando modalità tempi di protesta.

Chiediamo appoggio, solidarietà e disponibilità a partecipare alle nostre manifestazioni.

carla

Nessun commento: