Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

24 febbraio 2008

Calendario laico di M.P. de3l 24 febbraio

24 Febbraio Roma antica: Dies sextus ante Kalendas Martias = Ante diem sextum Kalendas Martias Regifugium= a.d. VI Kal Mar. Regif.= Sesto giorno prima delle Calende di Marzo
(inclusi nel conto sia il giorno d'oggi, sia il giorno delle Calende) [F] dies Nefas

24 Febbraio 354 era volgare: Figli di preti! Un editto degli imperatori Costanzo Augusto e Costante Augusto estende le esenzioni fiscali anche ai figli minorenni dei preti cristiani.
24 Febbraio 1510 Papa Giulio II Della Rovere ripete ed estende la scomunica della repubblica di Venezia a cui già portava guerra dal 1508 con la lega di Cambrai (tutti contro Venezia) . L'interdetto era provvedimento gravissimo in quanto sobillava i sudditi a ribellarsi e gli altri cristiani a prendere schiavi i veneziani ovunque riuscissero ad impadronirsene ed a portar guerra alla Repubblica con tutti i mezzi.
24 Febbraio Roma antica: Regifugium o Fugalia o Quando Rex Comitiavit fas, o Quando Rex comitio fugit, entrambe abbreviate Q Rex CF o Q R C F.
La festa risale al periodo dei Re. Era una delle due sole occasioni in cui il rex sacrificulus o rex sacrificalis appariva in pubblico nel Foro: Le trombe suonavano per annunciare la sua apparizione nella zona dei Comitia. Compiva un sacrificio (rex comitiavit fas) e immediatamente dopo "fuggiva". I romani di età posteriori, forse avendo perso il significato originale della festa, riconscevano nella fuga del rex sacrorum nel Foro la commemorazione della cacciata di Tarquinio il Superbo. Così anche secondo Verrio (ap. Festus, s.v. Regifugium) ed Ovidio (Fasti II.684). Alcuni scrittori antichi e moderni invece hanno negato che questi giorni avessero niente a che fare con Tarquinio (Cincius, ap. Fest. l.c.), ed interpretano la fuga simbolica del rex sacrorum dal comitium, col fatto che questo era luogo deputato alle elezioni ed ai voti nei giudizi, ai quali il rex sacrificalis non poteva prender parte.
Ma in certi giorni dell'anno e certamente nei due detti sopra doveva andare al comitium per offrire certi sacrifici, ed immediatamente dopo la sua funzione doveva rapidamente allontanarsi da la', da cui il nome di Regifugium.
Di questa festa molto oscura, si sa solo che era festa di uomini, non festeggiamento di alcun dio, e simbolizzzava la fine del vecchio anno in relazione a quando il capodanno si celebrava il primo Marzo nel primo calendario romano. (Fest. l.c.; Plut. Quaest. Rom. 63; Ovid, Fast. v.727).

24 Febbraio 138 e.v. Antonino fu adottato come co-reggente dall'Imperatore Adriano. Il periodo degli imperatori adottivi fra l'impero di Adriano e quello di Marco Aurelio segnò il culmine della civiltà romana.
24 febbraio 391 Vietato avvicinarsi o entrare nei templi! l'imperatore Teodosio, detto dai cristiani "Il Grande", battezzato nel 380, emise il provvedimento legislativo "Nemo se hostiis polluat", che: - rinnovava la messa al bando di qualunque sacrificio, pubblico o privato; - vietava le tradizionali cerimonie di Stato ancora in uso a Roma: - vietava per la prima volta anche il semplice accesso ai santuari e i templi: "nessuno si avvicini agli altari sacrificali, cammini all'interno dei templi o veneri immagini forgiate da mani umane" la pena solo per contemplare o avvicinarsi: multa di 15 libbre = circa 5 Kg d'oro.
L' apostasia dal cristianesimo era proibitissima, pena la perdita dei diritti testamentari attivi (in pratica una confisca totale anche se differita alla fine della vita) , e passivi (diritto di ereditare). Il provvedimento era stato fortemente voluto dal nuovo ministro degli Interni, il cattolico Rufino, e da quel Sant'uomo di Ambrogio vescovo di Milano, d'accordo con i gruppi di monaci già impegnati a saccheggiare e distruggere illegalmente i templi pagani nelle province orientali. Le tradizioni e il patrimonio della cultura classica greca e romana che Teodosio capo dello stato avrebbe dovuto proteggere venivano cancellate da un provvedimento modellato sul brutale comportamento sterminatorio tenuto dal popolo ebraico nei confronti della religione dei popoli cananei, considerati nemici mortali della nazione ebraica. Sotto l'effetto della persecuzione molte case divennero luoghi di culto, dove i pagani si riunivano per continuare nella religione tradizionale. (Il collega di Teodosio, Flavio Valentiniano II estese il decreto anche alla metà occidentale dell'impero) . Gli imperatori preoccupati della salvezza delle anime trascurarono la difesa della civilta': Le invasioni barbariche non aspettavano: la catastrofe di Adrianopoli era di 13 anni prima ed il sacco di Roma di 19 anni dopo, sempre ad opera dei Visigoti. La critica storica moderna ricomincia a dare ragione al Gibbon che attribuiva proprio al cristianesimo la ragione principale della caduta dell'impero romano e della tollerante civiltà classica.
24 Febbraio 1304 nasce Muhammed Ibn Battutah scrittore arabo narratore di viaggi in Asia ed Africa.
24 Febbraio 1463 nasce Giovanni Pico della Mirandola umanista filosofo ed erudito dalla straordinaria memoria Visse alla corte di Lorenzo de' Medici, m. Firenze 1494. Scrisse De hominis dignitate.
24 Febbraio 1500 nasce Carlo V re di Spagna (1516-56) ed imperatore SRI che dichiarò Martin Lutero fuorilegge.
24 Febbraio 1525 Battaglia di Pavia l'esercito dell'imperatore Carlo V batte il re di Francia Francesco I che è preso prigioniero 8700 morti.
24 Febbraio 1530 papa Clemente VII incorona Carlo V imperatore.
24 Febbraio 1581 Papa Gregorio XIII approva i risultati della sua commissione per la riforma del calendario.
24 Febbraio 1582 Papa Gregorio XIII annuncia il calendario di Stile Nuovo o Gregoriano, che usiamo attualmente
24 Febbraio 1815 muore Robert Fulton americano inventore nel 1803 del battello a vapore.24 Febbraio 1839 brevettata una pala meccanica a vapore da William Otis a Filadelfia
24 Febbraio 1842 nasce a Padova Arrigio Enrico Boito poeta esponente della scapigliatura (il libro dei versi) e compositore (opere Mefistofele e Nerone e libretti di Otello e Falstaff per Verdi), m. Milano 1918.
24 Febbraio 1844 Nasce Mario Rapisardi (m. 4/1/1912) esponente della scapigliatura, siciliano, autore di "Lucifero" dove Dio è la fonte del male e il diavolo la fonte della benefica ribellione e del progresso; non mancano "incontri ravvicinati" di vario tipo: san Luigi si accoppia con santa Teresa, santa Caterina la dà a Lucifero in concorrenza con Maria Maddalena.
24 Febbraio 1848 Luigi Filippo d'Orleans re dei Francesi abdica, e viene proclamata la seconda Repubblica Francese.
24 Febbraio 1881 La società di Lesseps inizia a lavorare allo scavo del Canale di Panama. Fallirà principalmente a causa delle malattie tropicali.
24 Febbraio 1905 è completata la Galleria del Sempione nelle Alpi in Svizzera.
24 Febbraio 1917 Inizia in Russia la rivoluzione democratica di Kerenski. Durerà poco abbattuta dal colpo di stato dei comunisti di Lenin autoproclamatisi abusivamente maggioranza (bolscevichi) del partito socialista.
24 Febbraio 1918 l' Estonia dichiara l' independenza dalla Russia. Esattamente due anni dopo (1920) l'indipendenza sarà riconosciuta con un trattato.
24 Febbraio 1920 Date da dimenticare: nella birreria Hofbräuhaus di Monaco Adolf Hitler fonda ilNSDAP Partito Nazionale Socialista dei Lavoratori Tedeschi, contro lo sfruttamento dei capitalisti ebrei sul popolo lavoratore tedesco e contro la pace di Versailles.
24 Febbraio 1938 La Du Pont inizia la produzione commerciale di spazzolini da denti in nylon
24 Febbraio 1949 il primo razzo ad arrivare a 400 km di altezza (nello spazio esterno) è lanciato dagli Usa a White Sands nel Nuovo Mexico. è il WAC-Corporal, una V-2 tedesca trasformata per uso spaziale.
24 Febbraio 1949 Israele ed Egitto firmano un armistizio.
24 Febbraio Romania (rurale tradizonale ed attuale con ritorno di popolarita' sulla scia di San Valentino): si celebra una specie di festa dell'amore: Dragobete dal nome di un mitico bel giovane. Inizia anche la settimana detta del "Fidanzamento degli Uccelli", nella ad imitazione della ripresa del corteggiamento fra i volatili, anche i giovani non ancora fidanzati cercavan di allacciare i nuovi fidanzamenti facendo in questa settimana dichiarazioni all'amata. In alcuni luoghi Dragobete(le) si celebrava il primo Marzo in coincidenza con la popolarissima festa del Martziscior che e' un piccolissimo omaggio, di solito un ciondolo legato da fili bianchi e rossi che si dona tradizionalmente a tutte le donne conosciute.

Nessun commento: