Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

16 gennaio 2014

EsquiliNotizie del 16 gennaio 2014



Care amiche e cari amici del rione,
approfittiamo di questo numero della newsletter, il primo del 2014, per augurare a tutti i nostri lettori un anno nuovo sereno, pieno di soddisfazioni e di serenità.
Durante la pausa natalizia il rione è stato ospite di numerose iniziative, promosse dalle realtà locali e dal Primo Municipio e ci auguriamo di proseguire sotto lo stesso segno e con la stessa energia propositiva anche per i mesi che verranno.
A dicembre, tra le altre cose, c’è stata l’inaugurazione ufficiale dei nuovi uffici dell’ENPAM a piazza Vittorio, che adesso funzionano a regime, come si può vedere dalle ampie vetrate affacciate sui portici e sulle strade limitrofe. Diamo quindi, da buoni ultimi, il nostro benvenuto ai dipendenti ed gli organi direttivi dell’Ente, e ci auguriamo che questo nuovo arrivo segni l’avvio di iniziative di reciproca conoscenza e di collaborazione per migliorare la vita nel rione. Siamo certi che i nuovi inquilini di piazza Vittorio sapranno apprezzare le opportunità e le risorse positive dell’Esquilino, anche a dispetto di certe vocine ignoranti che circolano, e che invitano le signore dell’ENPAM a tenere in borsetta lo spray urticante. Non pensiamo ce ne sarà bisogno, non ce n’è mai stato dalle nostre parti.. piuttosto ci aspettiamo dalla nuova e numerosa popolazione diurna del rione un contributo di termini di civiltà, di uso corretto dei luoghi e, perché no, in termini di idee e di proposte utili ad una felice integrazione tra residenti e “pendolari”.

Vi segnaliamo anche che sono disponibili e scaricabili nel sitowww.esquilinotizie.org le foto della Fotografia degli auguri 2013, che quest’anno abbiamo scattato all’interno del mercato Esquilino, insieme al coro di Piazza Vittorio, che ha deliziato i presenti con un flash mob musicale. Per chi se lo fosse perso, eccone un estratto:http://www.youtube.com/watch%3Fv%3D5PbTdsGKSvQ

Per altre notizie sul rione e per gli aggiornamenti sui prossimi appuntamenti proseguite la lettura, buon Esquilino a tutti.



IL CANTIERE DEI POETI DI PIAZZA DANTE
Riceviamo da Barbara, Massimo e Paolo e volentieri pubblichiamo.
sabato 18 gennaio, ore 10.30
Acquario Romano - piazza Manfredo Fanti
Il “Cantiere dei poeti”:
la bellezza di uno spazio comune
Impara l’arte e… portala a Piazza Dante!


Dal lavoro delle scuole, dei residenti, delle associazioni, degli artisti e degli scrittori del Rione Esquilino è nato il Cantiere dei poeti, un primo passo per ricominciare a immaginare la bellezza di Piazza Dante secondo un principio di progettazione partecipata.
Vi aspettiamo per condividere questa idea e per partecipare tutti insieme alla sua realizzazione nei prossimi mesi.
Combattere il degrado di una piazza occupata da un cantiere. Immaginarne la bellezza, ora sequestrata.
Per questo nasce il progetto “Cantiere dei Poeti”, l’iniziativa di un gruppo di cittadini che ha deciso di reagire in maniera costruttiva anziché subire passivamente l’occupazione di uno spazio comune.   
Siamo a piazza Dante, nel cuore del primo Municipio, Rione Esquilino: qui la Cassa Depositi e Prestiti sta ristrutturando la sua storica sede che diventerà il quartier generale amministrativo dei Servizi segreti. Il cantiere è stato aperto nel 2011 ed è previsto che chiuda a metà 2015: i lavori hanno determinato la chiusura di gran parte del giardino, dove sono stati installati i macchinari e gli alloggi degli operai.
Le proteste dei residenti non sono servite a nulla. Di fronte allo stato delle cose, un gruppo di cittadini ha messo in piedi un progetto e lo sta realizzando con il coinvolgimento delle scuole e delle risorse più attive del rione: insegnanti, studenti, artisti e scrittori si sono fatti promotori della riqualificazione della zona compresa tra viale Manzoni, piazza Vittorio e via Merulana, elaborando idee, suggestioni, visioni a partire dai testi dei poeti cui sono dedicate le strade di quel quadrante.
I ragazzi del Liceo Classico “Pilo Albertelli” e della scuola media “Manin”, i bambini della scuola elementare “Di Donato” hanno partecipato a laboratori con artisti e scrittori del quartiere, realizzando lavori creativi che saranno riprodotti e affissi alle recinzioni in legno che nascondono il giardino di Piazza Dante. Un’azione il più possibile partecipata che si concluderà entro l’estate, quando le recinzioni stesse saranno dipinte con una sequenza di alberi stilizzati e, a intervalli irregolari, saranno installate le riproduzioni composte ciascuna di un testo e di un’immagine affiancati, come le pagine di un libro aperto. Il tutto sarà realizzato con il sostegno della Cassa Depositi e Prestiti che ha accolto con apprezzamento l’iniziativa.
Stiamo anche lavorando perché, in concomitanza con l’inaugurazione del Cantiere dei Poeti, si possano esporre in uno spazio pubblico del Rione tutti i lavori preparatori, i bozzetti, i disegni e i lavori finali eseguiti dalle scuole in collaborazione con gli artisti.
I temi che hanno guidato la scelta dei brani letterari sono stati “viaggio” ed “esilio”: temi ai quali l’Esquilino, con l’alta densità di migranti e abitanti stranieri che lo caratterizzano, è particolarmente sensibile. In particolare, Elena Stancanelli ha lavorato con gli studenti del Liceo sulle risonanze tra il Canto XXVI dell’Inferno di Dante e il libro Se questo è un uomo di Primo Levi; il lavoro è poi proseguito insieme all’artista Massimo Ruiu. Le elementari della “Di Donato” hanno lavorato sull’Orlando Furioso di Ariosto e sullaGerusalemme Liberata di Torquato Tasso, mentre le medie hanno tratto ispirazione da testi di Giacomo Leopardi, Iosif Brodskij, John Keats e della poetessa Annelisa Alleva, che vive proprio in piazza Dante. I laboratori artistici dei bambini delle elementari sono stati condotti da Massimo Livadiotti e Ruggero Savinio; quelli delle medie da Beatrice Pasquet, Aurelio Bulzatti, Andrea Aquilanti e Gianfranco Grosso.
Il lavoro realizzato potrà diventare parte permanente di un progetto partecipato di riqualificazione integrata e complessiva di piazza Dante e del suo giardino. Il “Cantiere dei poeti” è un primo passo nel tentativo di costruire una nuova bellezza: una nuova piazza partecipata, un spazio comune rinnovato, da restituire a chi lo abita, a chi lo vive.
per informazioni: cantieredeipoeti@libero.it


IL COMITATO PIAZZA VITTORIO PARTECIPATA SCRIVE AI PICS DECORO A PROPOSITO DELLO STATO DEL GIARDINO
Riceviamo in copia e volentieri pubblichiamo

Gentili Signori,
Inviamo la richiesta di intervento urgente nel giardino di Piazza Vittorio dove, all'interno di una recinzione ormai caduta si trova un cumulo di immondizie, materassi e cartoni.
Si tratta di una situazione di grave degrado che speriamo possa essere risolta il prima possibile.
Grazie per la vostra attenzione,
Per il Comitato Piazza Vittorio Partecipata,
Paolo Venezia
Con foto in allegato




PIAZZA FANTI: I CITTADINI E I TOPI

Da tempo, si sa, a piazza Manfredo Fanti i topi fanno da padroni, ma alle numerose lamentele note da tempo, adesso si aggiungono iniziative concrete e, speriamo, risolutive.
Un gruppo di residenti negli ultimi giorni si è incontrato con rappresentanti del Primo Municipio, della casa dell’Architettura e dell’AMA. In questa occasione, organizzata grazie allo stimolo degli stessi cittadini, è stato stabilito:
  1. di effettuare una derattizzazione massiccia
  2. di migliorare l’illuminazione della piazza
  3. di sostituire i cassonetti e di avviare la raccolta differenziata porta a porta
  4. di valutare altri interventi migliorativi sul verde e sulle belle e ricche alberature presenti nel giardino dell’Acquario.

Sono in corso di attivazione interventi ed azioni di informazione e monitoraggio della situazione.



MANDAMI TANTA VITA: INCONTRI CON L’AUTORE E I GRUPPI DI LETTURA
Riceviamo da Parolincontro e volentieri pubblichiamo

Vi scriviamo per comunicarvi che riprendono gli incontri con l'autore, dopo qualche disavventura e la pausa natalizia.
Il prossimo appuntamento sarà sul libro di:

Paolo di Paolo, Mandami tanta vita (Feltrinelli), 
il 27 febbraio ore 17.30 
e si svolgerà come sempre, 
nell'Aula Magna 
di Ingeneria della Sapienza (piazza Dante).

Nel frattempo partono i gruppi di lettura del nuovo testo, ecco gli appuntamenti:
- lunedì 13, Scuola Di Donato, via Bixio 83
- lunedì 20, Villa Lais, via P. Albera, alle 16.30
- per quanto riguarda il gruppo che si riunisce a largo Sant' Alfonso al Punto  Einaudi Merulana, vi faremo sapere al più presto la data di inizio.

Rinnovando  gli auguri di un sereno 2014 vi salutiamo cordialmente e vi aspettiamo ai prossimi incontri.

per Parolincontro
Ella Catalano



AL TEATRO AMBRA JOVINELLI GIOCANDO CON ORLANDO

Dal 16 al 26 gennaio 2014
GIOCANDO CON ORLANDO
Liberamente tratto da Orlando Furioso di Ludovico Ariosto
Con Stefano Accorsi e Marco Baliani
scene Mimmo Paladino
regia e adattamento teatrale Marco Baliani

Il secondo lavoro di Marco Baliani sull'Orlando Furioso, un girovagare ciclico, rotondo, fiabesco dove le storie principiano a girare guidate dalla musica delle parole in rima e di colpo si interrompono, si perdono, restano sospese, in attesa del prossimo giro, ritrovando il bandolo perduto, riprendendo il filo del racconto.
Stefano Accorsi e Marco Baliani saltano su e scendono giù dai cavalli in corsa nella giostra, in un ludico e ironico  carosello di corpi e voci dandosi l’un l’altro a volte  la spinta dell’abbrivio a volte l’inciampo dell’ostacolo, cambiando modi e toni del parlare, narrando, monologando e dialogando.
Stefano è il cavalier narrante  che tiene le fila dei tanti percorsi, incarnando in mutevole trasformismo tutti i personaggi, giostrando da par suo con sentimenti e passioni, risa furia e pianto in ciel volando tra delusione e incanto.
Marco è un folletto saltellante che commenta, insinua, interrompe, suggerisce e spiazza, entrando e uscendo dalla tessitura del racconto, girando in tondo come un jolly errabondo.



RIAPRE IL MUSEO DEGLI STRUMENTI MUSICALI A SANTA CROCE IN GERUSALEMME
Dopo due anni di chiusura per lavori di ristrutturazione e manutenzione, riapre il museo degli strumenti musicali, arricchito di dieci nuove sale.
L’auditorium è stato ripristinato, e, in attesa che vengano completati i nuovi allestimenti multimediali nel corso del nuovo anno, non solo sono visibili gli strumenti musicali, ma da febbraio è previsto anche l’avvio di un programma di concerti con copie di strumenti antichi.
Primo appuntamento il 22 febbraio con “Serenata romantica”, concerto di musica da camera del primo 800.
Per saperne di più www.museostrumentimusicali.it


 

TRA LE VOLTE PRESENTA FONTI, UN INTERVENTO INSTALLATIVO

 

C a t e r i n a   A r c u r i

F o n t i

testo di Paolo Aita
a cura di Francesco Pezzini

Associazione culturale TRAleVOLTE - Piazza di Porta San Giovanni, 10 - Roma
inaugurazione giovedì 23 gennaio 2014 alle ore 18
dal 23 gennaio al 7 marzo tutti i giorni dalle ore 17 alle 20 (chiuso sabato e festivi),

Caterina Arcuri opera nel campo della ricerca e della sperimentazione visiva utilizzando linguaggi diversi, dalla fotografia alla videoinstallazione, dalla pittura alle opere plastiche. Nella sua poetica l’istintiva indagine psicologica si spinge a rintracciare una capacità primitiva che permette di trasporre il quotidiano nel mito e viceversa. Ha esposto in mostre personali, collettive e di gruppo, tra le quali Minime Eternità, Open Space, Catanzaro, Tornare @ Itaca, Fondazione Mudima, Milano, A sud del mondo, Palazzo Delli Ponti, Taranto, Padiglione Italia, 54esima edizione della Biennale di Venezia. Nel suo recente catalogo L’altro corpo è raccolta l’attività dell’artista dell’ultimo triennio, accompagnato da contributi, tra gli altri, di Renato Barilli, Giorgio Bonomi, Rino Cardone, Luigi Paolo Finizio e Angela Sanna.

Tel./Fax. 06.70491663 | 06.77207956 | tralevolte@yahoo.it |www.tralevolte.org



A cura di Emma Amiconi

Ricordiamo che questo notiziario è a disposizione di tutti i nostri lettori. Chi vuole può stamparlo in proprio e diffonderlo a chi crede. E i nostri lettori commercianti, per esempio, possono stampare in proprio il bollettino, e anche affiggerlo nel negozio o in vetrina, ed i residenti nel proprio condominio, se consentito. Non ci offendiamo, anzi è cosa utile e buona, che aiuta la coesione del rione.
Criticate, suggerite, segnalate, inviateci le email di altri residenti interessati alle nostre tematiche, a metà tra il politico-sociale e la chiacchiera di quartiere.
Perché l'Esquilino è il rione più bello di Roma!

Visitate anche il sito www.esquilinotizie.org (dove sono archiviati, tra l’altro tutti i numeri arretrati).
Per avere informazioni sulle attività del Comitato Piazza Vittorio Partecipata
pagina pubblica facebook: Comitato Piazza Vittorio Partecipata
gruppo facebook: Comitato Piazza Vittorio Partecipata

Nessun commento: