Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

18 maggio 2013

Caso Stamina: a pochi giorni dal voto scienziati e giuristi si sono confrontati a Radio Radicale


Entro il 25 maggio il Senato si esprimerà in via definitiva sul Decreto Legge 24-2013 atto Camera n. 734 che prevede all' articolo 1 la proroga della chiusura degli OPG e all' articolo 2 affronta questioni sul metodo Stamina.

L'Associazione Luca Coscioni   ha cercato fin da quando il caso è stato posto all'attenzione della società civile, del mondo scientifico e del parlamento di favorire un approfondimento sulla questione Stamina, con la finalità di tutelare i diritti dei malati e il rispetto della scienza in adempimento delle norme internazionali e nazionali vigenti.

E infatti sul sito dell'Associazione è stata creata una pagina cui sono riassunti articoli di rassegna stampa italiani ed internazionali, insieme ai nostri comunicati.

Ultimo atto è stata una trasmissione di approfondimento su Radio Radicale in cui sono intervenuti: Michele De Luca, Direttore del CMR e Coordinatore della Terapia Genica, Paolo Bianco, Professore Ordinario, Anatomia e Istologia Patologica Facoltà di Farmacia e Medicina Università La Sapienza di Roma, Luca Pani, Direttore Generale Aifa, Elena Cattaneo, Professore Ordinario Dipartimento di Scienze Farmacologiche Facoltà di Farmacia - Università degli Studi di Milano, Piergiorgio Strata, Emerito di Neurofisiologia presso Università degli Studi di Torino e Consigliere Generale dell'Associazione Luca Coscioni, Amedeo Santosuosso, Presidente del Centro di Ricerca Interdipartimentale European Centre for Law, Science and New Technologies (ECLT) dell'Università di Pavia, Filomena Gallo, Segretario dell'Associazione Luca Coscioni.

Nelle due ore di dibattito, condotto da Mirella Parachini e Valentina Stella, si è cercato di rispondere a domande quali: ci troviamo dinanzi a benefattori del mondo o a semplici sfruttatori? Siamo dinanzi ad una terapia o ad olio di serpente? Chi c'è dietro la fondazione Stamina? Perché non c'è ancora brevetto? I bambini malati stanno davvero meglio? L'Italia rischia di diventare la nuova Cina o la Thailandia? Esistono rischi con la somministrazione di cellule mesenchimali? Perché' il mondo scientifico, un premio Nobel, hanno evidenziato che non esiste nessun metodo Stamina? Quali soluzioni?  

In ultimo segnaliamo le  proposte dell'Associazione affinché scienza e malati siano rispettati:  si può leggere il  comunicato di Filomena Gallo, Segretario dell'Associazione Luca Coscioni e l'abbinamento della petizione di Maria Antonietta Farina Coscioni, Presidente onorario dell'Associazione Luca Coscioni, in XII Commissione del 14 maggio 2013.

 

Filomena Gallo è Segretario dell'Associazione Luca Coscioni
Marco Cappato è Tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni
Mirella Parachini è ginecologa e membro di Direzione dell'Associazione Luca Coscioni
Valentina Stella è  membro di Giunta e addetta stampa dell'Associazione Luca Coscioni

****
E' possibile sostenere l'Associazione Coscioni anche destinandole il 5 x 1000 nella tua dichiarazione dei redditi (modello CUD, modello 730, modello Unico). 
 
Per destinare il 5 per mille all'Associazione Coscioni è sufficiente apporre la propria firma nel riquadro "Sostegno del volontariato, delle associazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni riconosciute" e riportare il codice fiscale dell'Associazione Luca Coscioni: 97283890586.
Per maggiori informazioni




Nessun commento: