Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

6 dicembre 2012

Associazione Luca Coscioni news: Sulla procreazione i tribunali più avanti del governo. Troppi vecchi per il S.S.N

Associazione Luca Coscioni per la libertà
della ricerca scientifica

Newsletter quindicinale. Numero 24 - 5 dicembre 2012

a cura di Carlo Troilo

per iscriversi e contribuire: www.associazionelucacoscioni.it/contributo

Sulla procreazione i tribunali più avanti del governo.   Troppi vecchi per il S.S.N

Una notizia buona e una cattiva sulla procreazione assistita. Quella buona è la sentenza del Tribunale di Cagliari che  obbliga le strutture ospedaliere pubbliche ad effettuare la diagnosi preimpianto per sapere se l'embrione è affetto da patologie gravi(una diagnosi oggi monopolio delle strutture  private, che costa dai 6.000 ai 10.000 euro).  Quella cattiva è il ricorso che nell'ultimo giorno utile il governo italiano ha presentato  contro la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo che bocciava la legge 40 sul divieto di ricorrere alla diagnosi preimpianto. Per Filomena Gallo, Segretario della Associazione Coscioni, un tentativo disperato di salvare l'insalvabile: ovvero una legge 40 che 19 decisioni i taliane ed europee stanno smantellando.

Ma quel che maggiormente ha messo il campo a rumore è la dichiarazione del premier Monti sui rischi di insostenibilità del SSN, legati all'invecchiamento della popolazione. Partiti di centro sinistra e sindacati vi vedono un orientamento a "privatizzare" l'assistenza sanitaria. Ma i dati di una inchiesta del "Corriere della Sera" portano a chiedersi come sarà possibile in prospettiva trovare le risorse per un paese di vecchi: nel 2010 la speranza di vita era di 79,1 anni per gli uomini e di 86,3 per le donne; nel 2060 sarò di 84,3 per gli uomini, di 91,1 per le donne. 
Intanto continua il ballo delle cifre circa gli stanziamenti per i disabili gravi e i malati di SLA: secondo "Avvenire " la promessa del governo di raddoppiare i fondi  (da 200 a 400 milioni) si scontra con la difficoltà di individuare in modo preciso gli appartenenti a questa categoria, che non sono solo i malati di SLA.
Altre notizie cattive sul fronte italiano:  la vicenda del quindicenne suicida perché presunto gay (poco dopo la vergognosa decisione del Parlamento di bocciare la legge antiomofobia); la possiblità di riconoscere anche i bambini nati da un incesto; gli  ampi margini di esenzione dal pagamento dell'IMU concessi dal governo a scuole e cliniche catttoliche. 

Dal mondo due  notizie in drammatico contrasto fra loro:  gli sprechi alimentari  nei paesi più ricchi (ogni italiano getta ogni anno 146 chili di cibo); la mancanza di denaro per comprare i medicinali che potrebbero salvare milioni di bambini de terzo mondo dall'AIDS. Un dramma denunciato da Papa Ratzinger, che chiede prezzi più contenuti almeno  per i medicinali destinati a quei paesi.


IN ITALIA

Legge 40 (16 novembre) -  Grande risalto sui giornali alla conferenza stampa, con tra gli altri Filomena Gallo ed Emma Bonino,  in cui l'Associazione Luca Coscioni ha illustrato la sentenza del Tribunale Civile di Cagliari che obbliga le strutture ospedaliere pubbliche ad effettuare la diagnosi preimpianto per sapere se l'embrione da impiantare successivamente in utero si presenta affetto da gravi patologie trasmesse dai genitori (una diagnosi oggi monopolio delle strutture  private, che costa dai 6.000 ai 10.000 euro).  La sentenza ha accolto il ricorso di due genitori portatori di talassemia, una malattia molto diffusa in Sardegna. Commento dei giornali: è un nuovo colpo alla legge 40. (19 novembre) - Su "Avvenire" un appello di Carlo Casini e dei presidenti emeriti della Corte Costituzionale Baldassarre e Mirabelli al governo perché faccia ricorso contro la sentenza della Corte europea dei diritti contro il divieto di diagnosi pre-impianto previsto dalla legge 40.  (22 novembre) – In un ampio articolo, "Avvenire" sostiene che non è vero che le sentenze degli ultimi tempi hanno "smantellato" la legge 40, che resta valida per molti aspetti. (23 novembre) – Allarme di Eugenia Roccella: il governo ha solo pochi  giorni di tempo per presentare il ricorso conto la sentenza della Corte Europea. Sarebbe inammissibile  che il governo non difenda una legge dello Stato. Concorda con la Roccella il direttore Tarquinio, che critica anche la sentenza del Tribunale di Ca gliari.  In una intervista a "Grazia" Umberto Veronesi  afferma invece che sulla procreazine assistita i giucidi tutelano le famiglie più delle leggi. (24 novembre) – "Avvenire" riporta  le posizioni dei 5 candidati alle primarie del PD sulla legge 40, rilevando che tutti concordano sulla necessità di modificarla.(28 novembre) – Nell'ultimo giorno  utile, il governo italiano ha presentato ricorso  contro la sentenza della Corte EDU. Per Filomena Gallo, segretario della Associazione Luca Coscioni, "si tratta di un tentativo disperato di salvare l'insalvabile: ovvero una legge 40 che 19 decisioni italiane ed europee stanno smantellando, perché incostituzionale ed ideologica. Effettuare una diagnosi pre-impianto comporta due importanti risultati: evitare un a borto e mettere al mondo un figlio che non soffra". L'avv. Gallo chiede al ministro  Balduzzi un decreto ministeriale per estendere anche a queste coppie il concetto d'infecondità come già previsto nelle attuali linee guida sulla legge 40 che consentono anche all'uomo fertile portatore di HIV di accedere alla fecondazione. Inoltre invia una lettera al direttore di Avvenire Tarquinio per sottolineare inesattezze dei giornalisti nel trattare la questione della fecondazione medicalmente assistita. Non si è lasciata attendere la risposta del quotidiano della Cei Per saperne di più

Ambrosoli su aborto (16 novembre) -  Il candidato alle primarie per la Regione Lombardia Giorgio  Ambrosoli ha affermato: "non va bene che quasi nessuno dei nostri ospedali osservi la legge 194 perché i ginecologi per essere assunti devono essere o dichiararsi obiettori di coscienza" ("Libero", cronaca di Milano).

Disconoscimento di maternità (16 novembre) -  Maria Antonietta Farina Coscioni denucia il fatto che la Commissione Affari Sociale della Camera, che pochi giorni or sono aveva previsto la possibilità di disconoscere i figli anche per i nati in provetta, con l'approvazione di un emendamento a firma Palagiano, ha  visto poi  a seguito del  'tam tam' e del gridare allo scandalo per la modifica delle legge 40  un ripensamento del  voto favorevole da parte del Pdl, della Lega, dell'Udc..  Motivazione: il timore che la norma possa dare il via lla pratica dello "utero in affitto" e ai bambini nati da coppie gay.

Registro testamento biologico  a Vicenza (16 novembre) -  Il Consiglio comunale di Vicenza ha approvato una delibera che istituisce  il registro dei testamenti biologici. Alla delibera è allegato il regolamento, per cui vi è l'obbligo di attuazione. Intervista al Maratoneta alla Consigliera generale dell'Associazione, Rosalba Trivellin, che tanto si è battuta per questo Per saperne di più

La Chiesa e i partiti in Italia (16 novembre) – E' il tema dell'articolo di Sergio Romano, che ricostruisce  sul "Corriere della Sera"le ragioni per cui la Chiesa cattolica può contare non solo sui partiti di centro destra ma anche su parte del PD per bloccare le riforme non gradite al Vaticano.

Vita indipendente (16 novembre) – Inchiesta del "Fatto Quotidiano": 20.000 disabili potrebbero uscire dalle strutture protette grazie alle norme sulla "vita indipendente"– che però nessuno conosce – per cui lo Stato può erogare risorse direttamente a chi ne ha bisogno e titolo. Si potrebbero risparmiare 150 milioni. Per saperne di più

Abolire l'ergastolo (17 novembre) -  Sul "Corriere della Sera"  notizie sulla IV conferenza mondiale di Science for Pace, fondata da  Umberto Veronesi.  Dopo la moratoria sulla pena di morte – afferma Veronesi – è ora di abolire l'ergastolo e più in generale tornare alla funzione riabilitativa della pena. Su questo sono intervenuti su L'Espresso anche Marco Travaglio e Roberto Saviano

Farmaci (17 novembre) -  Intervista del ministro Balduzzi al "Corriere della Sera"( "basta con le pressioni per i farmaci griffati"): nelle ricette rimarrà solo l'indicazione del principio attivo, così da ottenere significativi risparmi nella spesa per i farmaci.

Alzheimer (17 novembre) -  Inchiesta di "Repubblica" su nuove terapie per i malati di Azheilmer (oltre 600 mila in Italia) che ne migliorano un poco le condizioni di vita. Per saperne di più

SLA (17 novembre) – Sul "Corriere della Sera" una intervista con Stefano Borgonovo, l'ex calciatore malato di SLA, che non condivide le proteste estreme dei malati e la minaccia di alcuni di loro di lasciarsi morire.  (22 novembre) – Su molti giornali e con risalto le manifestazioni dei malati di SLA e la partecipazione di Mina Welby. Il governo avrebbe assicurato l'aumeto deglli stanziamenti da 200 a 400 milioni.  In un editoriale su "Repubblica" Michele Serra giudica vergognoso il comportamento del governo, che ha dimostrato, costringendo malati gravi a manifestazioni di piazza, di non avere un'idea delle prorità. La vicenda – scrive Serra – va avanti dai tempi del "caso Welby": i malati sono costretti a  vivere , ma sono assistiti meno di prima.(27 novembre). Secondo "Avvenire" la promessa del governo di raddoppiare i fondi per i disabili gravi (da 200 a 400 milioni) si scontra con la difficoltà di individuare in modo preciso gli appartenenti a questa categoria, che non sono solo i malati di SLA.  

Barriere architettoniche (19 novembre) -  Inchiesta del "Corriere della Sera" (cronaca  di Roma)  sulle barriere architettoniche che impediscono ai disabili romani di utlizzare le metropolitane. (23 novembre) -  Sul "Corriere della Sera", cronaca di Roma, editoriale di Maurizio Caprara sulle barriere architettoniche  che impediscono ai disabili di muoversi agevolmente in città : una situazione inaccettabile per Roma. Per saperne di più

"Legalizzazione" dell'incesto (26 novembre) – Sul "Corriere della Sera" Isabella Bossi Fedrigotti critica duramente il fatto che alla  legge sul rinoscimento dei figli naturali  - una riforma giusta -  è stato però aggiunto un emendamento che consente ai genitori (quindi anche al padre) di riconoscere anche i figli nati da un incesto. Per saperne di più

IMU e Chiesa (25 novembre)  -  Per "Repubblica" il governo ha disatteso le direttive della UE circa il pagamebto dell'IMU da parte della Chiesa cattolica.  Sono stati concessi ampi margini di esenzione a scuole e cliniche cattoliche, che non saranno tenute, in molti casi, al pagamento dell'imposta.  Per saperne di più

Diritti civili (19 novembre) – Su "Pubblico" un'ampia intervista di Stefano Rodotà sulla importanza dei diritti civili:  è su di loro che si costruisce la nuova sinistra. Per saperne di più

Sperimentazione animale (22 novembre) -  Per lo scienziato Silvio Garattini (intervista ad "ANSA") è ancora necessaria in molti casi. Per saperne di più

Sanità (22 novembre) – In una intervista a "La Stampa" il ministro Balduzzi afferma che la sanità non crollerà per i tagli, perché ci sono 3 miliardi  di inefficienze da eliminare.

Carceri (22 novembre) -  Adriano Sofri su "Il Foglio" elogia gli scioperi della fame di molti esponenti radìcali volti ad ottenere l'amnistia e l'effettivo esercizio del diritto di voto per i detenuti. Per saperne di più

Suicidio ragazzo gay  (23 novembre) – Molto risalto sul "Corriere della Sera" (nazionale e cronaca di Roma) alla vicenda del ragazzo di 15 anni che si è suicidato perché molestato dai compagni in quanto presunto gay. Fiaccolata di studenti al Colosseo.  Duro commento di Paola Concia.

Monti su SSN (28 novembre) -  Risalto sui giornali alle affermazioni del premier  Monti secondo cui l'invecchiamento della popolazione potrebbe mettere a rischio la sostenitbilità del SSN. Sul "Corriere della Sera" ampia inchiesta sul tema:  nel 2010 la speranza di vita era di 79,1 anni per gli uomini e di 86,3 per le donne; nel 2060 sarò di 84,3 per gli uomini, di 91,1 per le donne. (29 novembre) -  Nessuna proposta di privatizzazione del SSN – afferma il ministro della Salute Balduzzi commentando l'allarme suscitato dalle dichiarazioni del premier – ma solo un invito a preoccuparsi dei maggiori costi derivanti dall'invecchiamento della popolazione.  Per saperne di più

OGM (28 novembre) -  Su "Italia Oggi" un sondaggio secondo cui oltre il 50% degli italiani è favorevole a proseguire la sperimentazione sugli OGM. Maria Antonietta Farina Coscioni ha partecipato ad un importante appuntamento a Bruxelles Ogm: legislazione e ricerca per innovare l'agricoltura Europa e Italia dopo la sentenza della Corte di Giustizia Per saperne di più

Eutanasia (29 novembre) Presentata in una conferenza alla Camera dei deputati, un video prodotto dall'Associazione Luca Coscioni che raccoglie la testimonianza di Gilberto, un malato terminale di cancro al fegato che chiede di poter accedere all'eutanasia. Gilberto aveva risposto nelle scorse settimane all'appello "A.A.A. Malati terminali cercasi  


NEL MONDO

Contraccezione nel mondo (16 novembre) -  "Le Monde" ha un'ampia inchiesta sulla contraccezione nel mondo. L'ONU ha invitato i governi a politiche più attive in materia perché oltre 220 milioni di donne ancora non possono accedervi.

Irlanda, aborto (17 novembre)  -   Su diversi giornali la vicenda della signora indiana residente  in Irlanda che è morta di setticemia dopo che le era stato negato l'aborto. Se il feto era sofferente – avevano detto i medici – bisognava aspettare che morisse. E invece sono morti entrambi. Polemiche anche fra cattolici sul fatto che la religione "preferisce"  sempre il figlio alla madre. Per saperne di più

Trapianto di organi (19 novembre) -  Il settimanale spagno ABC dedica un articolo ad un ospedale olandese che ha la prima mappa mondiale del traffico di organi. Il "Sole 24 Ore" dà notizia della rinuncia della Cina ad utilizzare per i trapianti organi prelevati dai condannati a morte.

Francia, matrimoni gay (22 novembre) -  Sul "Manifesto" le polemiche per  un accenno del presidente Hollande alla "libertà di coscienza" per chi dovrà celebrare i matrimoni gay. E' una parziale  marcia indietro? Per saperne di più

ONU su AIDS e su aborto (22 novembre) -  "International Herald Tribune" riferisce sul rapporto dell'OMS secondo cui la fine dell'AIDS "è in vista".  Diverso il taglio di "Le Monde", che riconosce i miglioramenti ma evidenzia che la malattia è in crescita nel Medio Oriente e nell'Europa Orientale. "Avvenire" riferisce anche sulle nuove linee guida dell'OMS sull'aborto, criticando il fatto che viene presentato cone "un diritto", purchè praticato in modo "sicuro". Per saperne di più

UE, nuovo commissario alla Salute (22 novembre) -  Polemiche fra i socialisti europei per la nomina a Commissario alla salute del danese Tonio Borg, cattolico ultrà e nemico dell'aborto.  Soddisfatto per la nomine Rocco Buttiglione che, proprio per le sue convinzioni "cattoliche" sulla omosessualità, era stato bocciato come commissario europeo ("Avvenire").

Violenza contro le donne (23 novembre) – In vista della giornata mondiale sulla violenza contro le donne, promossa dall ONU (domenica 25) il "Corriere della Sera" dedica due pagine all'argomento con dati e notizie. Per saperne di più  

USA, suicidio assistito (23 novembre) -  La rete televisiva PBS ha trasmesso un documentario sul moltiplicarsi di casi di suicidio assistito negli USA, dove solo gli stati di Washington e dell'Oregon lo hanno legalizzato: decine di persone sono state aiutate a morire dalla organizzazione Compassion & Choices.  Anche quando le autorità vengono a conoscenza del fatto, difficilmente i responsabili vengono processati, sia per una certa tolleranza sia per l'ambiguità delle leggi in materia (fonte: BioEdge)

Il cibo nel mondo (28 novembre) -   Su "La Stampa" una inchiesta sulla carenza di cibo nel mondo, che riguarda anche alcuni paesi occidentali. (29 novembre) -  Ogni italiano getta 146 kg di cibo l'anno: è uno dei dati che emergono dal Forum della Barilla sulla alimentazione. Per saperne di più

Bambini e AIDS (29 novembre -  Il Papa denuncia il fatto che molti bambini nel mondo non possono accedere alle cure contro l'AIDS per mancanza di denaro ed auspica "trattamenti medici di minor costo". Per saperne di più

Seguici anche su Facebook | Twitter | Youtube


Nessun commento: