Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

27 gennaio 2010

Regionali: raccolta firme impossibile. Intervengano le istituzioni.

Da Notizie Radicali Roma, 26 gennaio 2010

La Lista Bonino-Pannella, unitamente a Radicali Italiani ed all’Associazione Luca Coscioni, ha inviato oggi ai Ministri Maroni ed Alfano una lettera con la quale si denunciano le irregolarità ed i gravi ritardi nelle operazioni legate alle elezioni Regionali, tali da compromettere alla radice la legalità del loro svolgimento.

Ancora sino a pochi giorni fa le leggi elettorali regionali sono state modificate a campagna già in corso, da ultimo nella Regione Basilicata dove la nuova legge elettorale è incostituzionale e non è neanche pubblicata.

Ad un mese dalla presentazione delle liste, poi, in molte Regioni non sono disponibili nemmeno i moduli per la raccolta delle firme convalidati dalle istituzioni.

La Lista Bonino-Pannella, che per presentarsi dovrà raccogliere 160 mila firme in tutta Italia - a differenza degli altri partiti che in molte Regioni si sono esentati da questo onere-, denuncia l’impossibilità di avviare la raccolta firme per assenza dei moduli e del servizio pubblico di autenticazione delle sottoscrizioni, che dovrebbe essere garantito da cancellieri, giudici di pace, funzionari comunali e provinciali, oltre agli eletti negli enti locali.

I Radicali chiedono ai Ministri Maroni ed Alfano di provvedere con urgenza per interrompere le illegalità in corso e per garantire il servizio pubblico di autenticazione, creando un “Albo degli autenticatori” a cui attingere in condizioni di parità di trattamento.

Analoga lettera è stata inviata al Presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino, ed al Presidente dell’UPI, Giuseppe Castiglione.

I Radicali chiedono inoltre che la Rai ottemperi agli obblighi di servizio pubblico, informando gli italiani attraverso i telegiornali della necessità di sottoscrivere le liste di candidati.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Da tempo abbiamo annunciato la volontà di presentare in tutta Italia le Liste Bonino-Pannella alle prossime elezioni Regionali.

L’assenza di democrazia e di stato di diritto non rende pero’ affatto scontato che i cittadini potranno scegliere se votarci.

Dovremo infatti raccogliere in meno di un mese quasi 160.000 firme in tutta Italia, oltre 1500 in ogni provincia.

Dovremo farlo mentre la RAI non informa i cittadini di questa necessità, tanto gli altri partiti le firme le raccolgono nell’ombra e al di fuori delle regole; senza poter contare sulle migliaia di sedi che tutti gli altri hanno accumulato in questi 30 anni di finanziamenti pubblici ai partiti; senza quelle ramificazioni clientelari e partitocratiche cui noi Radicali abbiamo da sempre rinunciato.

La presenza delle Liste Bonino-Pannella dipende dall’aiuto che ci verrà da persone come te. Puoi essere determinante, ma abbiamo poco tempo.

Per sottoscrivere una lista occorre per legge la presenza di un autenticatore. Questo è uno dei maggiori ostacoli per la raccolta delle firme.

http://autenticatori.boninopannella.it

Chi sono gli autenticatori? Potresti essere tu. O, se ci pensi bene, tra i tuoi amici o familiari, c’è probabilmente qualcuno che puo’ farlo.

La legge infatti attribuisce questa funzione a notai, giudici di pace, funzionari comunali e provinciali, cancellieri di Corte d'Appello, Tribunale, Pretura e Procura, sindaci, assessori, consiglieri comunali e provinciali. Si tratta di decine di migliaia di persone.

Comunicaci la tua disponibilità, o quella delle persone che conosci e che possono farlo:

http://autenticatori.boninopannella.it

Non rassegniamoci a chi, negando diritto e diritti, vuole decidere per tutti.

Diamoci una mano

Mario Staderini
Segretario di Radicali Italiani