Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

23 febbraio 2009

re/azione nonviolenta e liberale allo scandalo delle "ronde"

Radicali: ronde della democrazia e cittadinanza in tutta Italia

Roma, 20 febbraio 2009
Mentre il governo dà via libera ai "volontari per la sicurezza", volti solamente a reprimere comportamenti devianti di cui vengono incolpate intere comunità di non italiani residenti nel nostro territorio, i Radicali lanciano in tutta Italia le "ronde della democrazia e cittadinanza".

La campagna partirà domenica prossima a Roma dove, nell'ambito del raduno domenicale all'Anagnina della comunità romena, verranno allestiti tavoli informativi sul diritto di voto dei cittadini comunitari residenti in Italia. Dirigenti radicali tra i quali la parlamentare Rita Bernardini, distribuiranno i moduli per l'iscrizione alle liste elettorali per il prossimo election day e interverranno dal palco.

Questa campagna informativa supplisce all'assoluta mancanza di risorse da parte del Governo che preferisce usarle per provvedimenti illiberali come quello votato oggi dal Consiglio dei Ministri.

Nei giorni scorsi le associazioni di rumeni, polacchi e bulgari, insieme ai radicali, hanno raggiunto un comune obiettivo: la trasmissione da parte della RAI di uno spot informativo su diritto di voto e la scadenza del 9 marzo per l'iscrizione alle liste elettorali.

Occorrerà inoltre vigilare sui Comuni affinché non siano frapposti ostacoli burocratici alla registrazione nelle liste aggiunte degli aventi diritto al voto.

Solo dando concretezza ai diritti di cittadinanza scritti sulla carta è possibile sconfiggere il clima di intolleranza e di violenza che sempre di più rischia di caratterizzare i giorni che viviamo. Concorrere tutti assieme a dare vita alla comune patria europea ci rende più responsabili sia sul piano dei diritti che su quello dei doveri e del rispetto delle regole.

I radicali infine fanno appello a tutte le associazioni e i movimenti che oggi denunciano lo scandalo delle "ronde" ad unirsi in questa comune reazione nonviolenta e liberale.

da NotizieRadicali.it

Nessun commento: