Le donne cambiano la storia, cambiamo i libri di storia

28 luglio 2008

Commissione di vigilanza RAI TV+ elezione nuovo giudice della Corte Costituzionale

Il gruppo dei parlamentari Radicali del Parlamento italiano e di quello europeo si è stamane aggiunto a Marco Beltrandi nell'occupazione a tempo indeterminato della Commissione di vigilanza sulla RAI TV.

In tal modo compiamo un'azione dovuta di supplenza politica ed istituzionale per interrompere la vera e propria flagranza in cui si trova il Parlamento italiano.

Come noto, la Corte Costituzionale da anni ormai ha attribuito al Parlamento la funzione di controllo e sostegno del "Quarto Potere", cioè della corrispondenza ai vari articoli della Costituzione che impongono la realizzazione democratica, piena, del diritto civile, alla libertà di informazione e di manifestazione delle proprie opinioni.

Gli obiettivi dell'occupazione nonviolenta consistono, quindi, nel sollecitare ed ottenere garanzie istituzionali pubbliche dell'interruzione della flagranza di illegittimità del Parlamento in merito:

1) alla costituzione e immediato funzionamento della Commissione bicamerale di vigilanza sulla RAI TV;

2) all'immediata e straordinaria convocazione di una seduta del Parlamento che termini solo nel momento in cui sia compiuta l'elezione del nuovo giudice della Corte Costituzionale. Lo stesso Presidente della Repubblica d'altra parte, in uno dei suoi primi atti, sollecitò e ammonì il Parlamento proprio su questo tema e su questo obiettivo.

Con questa azione i parlamentari Radicali ritengono di potere e dovere rivendicare l'esercizio, in supplenza, della responsabilità e funzione dell'intero stesso Parlamento e auspicano che tutti coloro che sono animati dalla stessa consapevolezza e convinzione si manifestino, davvero in ogni modo loro possibile, per conquistare al Paese, allo stato di diritto, quantomeno l'effettiva esistenza di un pur minimo momento di rispetto della legge fondamentale, dell'ordinamento della democrazia italiana.

Altro fronte di mobilitazione e d'iniziativa radicale è la legalità e la giustizia internazionale.

Come sapete, Marco Pannella ha iniziato lo scorso 6 luglio uno sciopero della fame per garantire la moratoria della pena di morte anche per Tareq Aziz.

All'iniziativa nonviolenta hanno iniziato da domenica scorsa ad aggiungersi parlamentari, militanti, dirigenti radicali, cittadini, mentre centinaia di Parlamentari di tutti gli schieramenti politici, Premi Nobel e personalità di tutto il mondo stanno dando il loro sostegno.

Possiamo tutti dare un apporto importante, sia aderendo noi stessi all'appello e al digiuno, sia proponendo ciascuno l'adesione ai propri colleghi, conoscenti, amici, parenti, amministratori locali. Nella maggior parte dei casi, si tratta di persone che nulla sanno delle nostre iniziative, e che continueranno a non saperne nulla se non saremo noi a informarle. Si tratta quindi di inoltrare questo link a quante più persone è possibile, chiedendo di sostenere questa campagna, oppure collegandosi al sito www.radicalparty.org e compilare il formulario, o telefonare allo 06.689791.

Per sostenere queste, come tutte le altre nostre iniziative, è più che mai indispensabile il tuo contributo, la tua iscrizione a uno o più soggetti della galassia radicale, puoi farlo anche adesso collegandoti al sito www.radicali.it o telefonando allo 06.689791.

Grazie per quello che vorrai/potrai fare,

Marco Pannella Emma Bonino

Nessun commento: